FORMULA UNO VERSO

Prosegue al Mugello la "tournèe" italiana del Mondiale. Sulla pista di casa la Ferrari tornerà protagonista?

Dopo Monza, il Mondiale di Formula Uno resta in Italia e debutta sul Circuito del Mugello per il GP numero 1000 della Ferrari, chiamata ad una prova ... d'orgoglio.

di
  • A
  • A
  • A

Fin qui disastroso per la Ferrari, il "trittico" di Gran Premi iniziato a fine agosto a Spa-Francorchamps e proseguito domenica scorsa a Monza culmina il prossimo weekend con il debutto della Formula Uno al Circuito del Mugello, dove la Ferrari raggiunge il traguardo del proprio GP numero 1000. Il Team Principal Mattia Binotto lascia però poco spazio alla possibilità di festeggiare la ricorrenza con una prestazione di vertice.

Il proprio anniversario "millenario" la Ferrari lo festeggerà con un evento organizzato per sabato sera in Piazza della Signoria a Firenze ed in quella ocasione sarà già noto il piazzamento delle SF1000 (appunto) di Charles Leclerc e Sebastian Vettel... Le prestazioni delle Rosse (in prova ed in gara) sia a Spa-Francorchamps che a Monza non permettono ai tifosi di farsi grandi illusioni. Anche se Leclerc già dopo la prestazione incolore in Belgio aveva parlato di qualche chance in più per il GP della Toscana rispetto a quello d'Italia che nemmeno nei sui peggiori incubi Charles avrebbe immaginato così duro... A margine della presentazione ell'evento di Firenze, è lo stesso Team Principal ferrarista Mattia Binotto a fare un quadro (poco incoraggiante) del nono appuntamento stagionale, quello che segna il giro di boa:

"La pressione e' esclusivamente positiva. Indipendentemente dai momenti di difficoltà sentiamo sempre il supporto dei nostri tifosi. Spero che anche loro capiscano la situazione in cui ci troviamo. Si tratta di una gara speciale ma, quando si compete in un campionato, ogni gara è importante, quindi il livello di attenzione e la concentrazione sono sempre altissimi. Onestamente e sfortunatamente penso che la pista del Mugello cambierà poco o nulla  per quanto ci riguarda, perchè se una vettura va forte, lo fa su qualsiasi circuito. Certamente questa pista ha caratteristiche diverse da quelle dalle quali veniamo e per questo speriamo di fare meglio di quello che abbiamo fatto in precedenza. Il Mugello lo conosciamo molto bene per averci svolto molti test. Con Michael Schumacher venivamo spessissimo a provare. Pista bellissima, molto impegnativa e veloce che piace tantissimo ai piloti che ci hanno corso, basti pensare che una vettura di Formula 1 doppierebbe una MotoGP in circa tre giri".  

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments