FORMULA 1

La Ferrari cambia motore, ma Leclerc non si aspetta “grandi cambiamenti”

Il monegasco partirà in ultima posizione a Sochi (Russia) per via della quarta power unit. Sainz si dice sicuro di trovarsi nella Scuderia più giusta per vincere

  • A
  • A
  • A

Si preannuncia un weekend difficile per le Ferrari in vista del GP di Russia. La retrocessione all’ultimo posto di Charles Leclerc della griglia di partenza (quarto cambio di power unit per lui) complicherà un po’ i programmi a Sochi. Il monegasco, tra l’altro, dichiara nella conferenza stampa della vigilia di non aspettarsi “grandi cambiamenti”. Carlos Sainz si dice di essere al posto giusto in Ferrari: “Non mi sento lontano dal vincere. Anzi…”.

Vedi anche Raikkonen torna in pista a Sochi dopo il Covid Formula 1 Raikkonen torna in pista a Sochi dopo il Covid

Dopo essersi presa un fine settimana di sosta al termine del convulso trittico Belgio-Olanda-Italia, la Formula 1 torna in azione. Nell’imminente weekend si disputerà il Gran Premio di Russia. La Ferrari prosegue la sua battaglia con la McLaren per la conquista del terzo posto della classifica riservata ai team. L’insperata doppietta realizzata a Monza ha consegnato al team di Woking un margine di 13,5 punti sulla Scuderia di Maranello, per la quale è quindi imperativo recuperare terreno per evitare che la rivale prenda il largo. Già a partire da Sochi. Charles Leclerc però sarà tutt’altro che agevolato domenica. Il debutto del motore ibrido in casa Ferrari (scelta in ottica 2022) comporterà la retrocessione del monegasco all’ultimo posto della griglia di partenza. Il ferrarista, infatti, in stagione aveva già utilizzato le tre power unit previste dal regolamento, dunque scatterà dal fondo dello schieramento.

Il pilota, tuttavia, ha chiarito che il nuovo sistema potrebbe non produrre il grande miglioramento sperato nelle prestazioni: “Sulla carta, dicono che è un po’ meglio e, ovviamente, ogni volta che abbiamo qualcosa che è un po’ meglio cerchiamo di portarlo in pista. Non ci aspettiamo però grandissimi cambiamenti, ma qualcosa che vada nella giusta direzione. A Maranello stanno sempre facendo il massimo per portare i pezzi in anticipo. Con questa power unit hanno fatto un gran lavoro. Non aspettiamoci di lottare per il podio, ma avere quel poco di più per essere davanti alla McLaren alla fine del campionato. Penso che rispetto alla McLaren possiamo essere su questa pista un po' più forti, speriamo di fare un buon weekend".

Con le previsioni di pioggia per gran parte di sabato e domenica, Leclerc è fiducioso che ci saranno opportunità di risalire l’ordine durante la gara. “Per ora le previsioni dicono pioggia. Se fosse così, allora potrebbe essere una gara abbastanza imprevedibile e speriamo che tutto questo giocherà a nostro favore. Se fosse asciutto, penso che con il giusto ritmo sarebbe ancora una pista dove possiamo sorpassare, quindi vediamo come va”, ha concluso. Vedi anche Hamilton battibecca con la Red Bull e snobba Verstappen Formula 1 Hamilton battibecca con la Red Bull e snobba Verstappen

Dal canto suo, Carlos Sainz si dice di sentirsi al posto giusto in Ferrari: “Non mi sento lontano dal vincere. Anzi in alcune scorse gare ci siamo anche andati vicini”. Certo, le due monoposto hanno “avuto un weekend difficile a Monza, ma ce l’aspettavamo. Sapevamo che lì sarebbe stato difficile ancora prima di iniziare a girare in pista. Conosciamo le caratteristiche della nostra macchina e Monza è uno dei 3-4 circuiti peggiori per noi quest’anno. A Sochi però dovremmo andare meglio, almeno stando a quanto ci dice il simulatore. Avremo un equilibrio migliore e quindi anche un fine settimana migliorare. Dobbiamo accorciare su quelli che ci sono davanti”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments