F1, Hamilton domina le Libere 3

Il britannico rifila distacchi importanti ai rivali: 2° Leclerc davanti a Bottas e Vettel

di
  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton rialza la cresta e stampa il miglior tempo nella terza sessione di libere del GP di Spagna. Il pilota Mercedes ha dominato il turno, chiudendo con un super 1'16''568, rifilando distacchi abissali ai rivali: 2° crono per la Ferrari di Leclerc (+ 0''531), seguito dall'altra Mercedes di Bottas (+ 0''555) e dall'altra Rossa di Vettel (+ 0''604). Lontanissime le Red Bull, con Verstappen 7° e Gasly addirittura 14°.

Lewis rimette le cose in chiaro e lo fa alla sua maniera, mettendo in pista una superiorità disarmante. Dopo aver lasciato le luci della ribalta a Bottas, nelle libere del venerdì, il campione del mondo si è messo a dettare il passo nella sessione che anticipa le qualifiche, con un tempo eccezionale, ottenuto soprattutto grazie a un terzo settore devastante, in cui ha fatto la differenza sul compagno di team e sulle due Ferrari.

Le Rosse, nonostante l'ottima velocità di punta, hanno continuato a faticare nella parte più lenta del tracciato, tanto che anche con gomma media Hamilton è stato più veloce delle due SF90 nel settore conclusivo. Un divario imbarazzante, che rende la prima fila quasi un'utopia per Vettel e Leclerc, in un weekend già da dentro o fuori.

Il cielo nuvoloso e le temperature dell'asfalto più basso hanno creato qualche grattacapo ai piloti, soprattutto per quanto riguarda il riscaldamento delle gomme: Vettel ne ha pagato le conseguenze nella chicane conclusiva, con un testacoda senza conseguenze, mentre il danno maggiore è stato per Bottas. Il finlandese si è girato addirittura nel giro di lancio (con gomma media), mandando la sua W10 nella ghiaia e costringendo i commissari a sventolare le bandiere rosse per recuperare la vettura con la gru. Un errore che gli è costato buona parte della sessione e, probabilmente, anche un po' di feeling per tenere il ritmo del vicino di box.

Grande performance delle due Haas, con Grosjean che ha chiuso al 5° posto (+ 0''624) e Magnussen al 7° (+ 0''962). Un distacco piuttosto contenuto dalle Ferrari, segno che le Rosse potrebbero avere ancora qualche asso nella manica per Q2 e Q3. Hanno continuato a faticare moltissimo invece le Red Bull: Verstappen non è andato oltre l'8° tempo, accusando quasi un secondo dalla vetta, mentre Gasly ne ha beccati più di due, sprofondando in quattordicesima posizione. In top 10 invece Albon con la Toro Rosso, Raikkonen con l'Alfa Romeo e Sainz con la McLaren. Sedicesimo tempo per Antonio Giovinazzi. Da segnalare nel finale anche una bandiera rossa per un incidente alla Williams di Russell, finito nella ghiaia e poi contro le barriere. Ennesimo intoppo in una stagione da incubo per il team britannico.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments