F1, le Ferrari volano in FP3

Leclerc e Vettel tengono a bada Hamilton, le due Red Bull davanti a Bottas

di
  • A
  • A
  • A

Charles Leclerc è il pilota più veloce al termine della terza sessione di libere del GP di Gran Bretagna, decima tappa del Mondiale F1. Il monegasco ha fatto volare la sua Ferrari, chiudendo in 1'25''905, tenendosi dietro di pochissimo l'altra Rossa di Vettel (+ 0''026) e la Mercedes di Hamilton (+ 0''049). Quarto e quinto tempo per le Red Bull di Gasly e Verstappen, sesto per l'altra W10 di Bottas.

Dopo un venerdì vissuto all'inseguimento la Ferrari ha rialzato la testa nella fredda e grigia mattinata britannica, stampando un uno-due che fa già venire l'acquolina in bocca in vista dell'assalto a una pole che sembrava praticamente un'utopia dopo le prime due sessioni di libere. Charles e Seb non si sono risparmiati nei minuti finali della FP3, tirando fuori il massimo dalle loro SF90 e tenendo a bada il solito Lewis soprattutto grazie a un primo settore spaventoso.

Il britannico resta comunque il favorito numero uno per le qualifiche, considerando anche che è reduce da 4 pole consecutive sul tracciato di casa e che in totale ne ha conquistate ben 6 in carriera. Un po' più deludente la prestazione del compagno di team Bottas, che si è visto rifilare oltre mezzo secondo dalle Ferrari (+ 0''551) chiudendo addirittura alle spalle delle due Red Bull (complice anche un po' di traffico nei minuti finali del turno, va detto).

Gasly, per il terzo turno consecutivo, si è tenuto alle spalle il vicino di box Verstappen, girando a + 0''213 da Leclerc mentre l'olandese si beccava anche lui mezzo secondo (+ 0''531). Per il francese potrebbe essere il weekend giusto per rialzare la testa, dopo un inizio di stagione da incubo culminato con il doppiaggio subito da Max a Spielberg.

In settima piazza, e non è certo una sorpresa, ha chiuso la McLaren di Norris (+ 0''784), seguito dalle Renault di Hulkenberg e Ricciardo, con tempi praticamente identici tra loro (+ 1''040 e + 1''060). A chiudere la top 10, ancora una volta, un ottimo Alex Albon con la Toro Rosso (+ 1''071), galvanizzato anche lui dall'aria di casa. Undicesimo tempo per Antonio Giovinazzi con la Alfa (+ 1''131), poco distante da chi gli sta davanti e quasi 4 decimi più veloce del compagno di team Kimi Raikkonen, solo 16°.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments