MERCEDES

F1 Stati Uniti, Hamilton: "Deluso, non penso al titolo"

Bottas si gode la pole: "Molto contento, abbiamo messo insieme il giro perfetto"

  • A
  • A
  • A

A testa bassa a fine giornata Lewis Hamilton, che da 6 anni non entrava in una striscia negativa di 8 weekend consecutivi senza andare in pole. Al britannico basterà un 8° posto per laurearsi campione, ma il suo pensiero è tutto sul deludente 5° posto di qualifica: "Oggi è andata piuttosto male, ma bisogna guardare avanti -ha detto - Congratulazioni a Valtteri, oggi io non ero abbastanza in forma. Non sto pensando alla gara e al titolo, voglio solo digerire quello che è successo".

C'è gioia, invece, nelle parole di Valtteri Bottas, che è obbligato a vincere per tenere vivo il campionato: "Sono molto  contento. Ho fatto un bel giro all’inizio del Q3 e su una pista come questa il feeling aumenta giro dopo giro - ha detto il poleman - Venerdì è stato difficile, tante cose sembravano non funzionare sulla mia macchina, ma stamattina tutto ha cominciato a funzionare, anche se non abbiamo capito bene il motivo. Abbiamo sistemato un po’ tutti i dettagli e siamo riusciti a concentrarci sulle qualifiche. Abbiamo messo insieme il giro ed è stata una bellissima sensazione. Verso la fine sembrava che ci fosse meno aderenza e avevo perso già nel primo settore. Per fortuna anche gli altri non hanno migliorato...".

Soddisfatto anche Verstappen, per un risultato in termini di tempo tutto sommato insperato per la sua Red Bull: "Su questa pista essere così competitivi è un ottimo risultato. Le qualifiche sono state molto combattute. La gara? Credo che siamo molto forti e rispetto all’anno scorso siamo stati anche molto più competitivi in qualifica, quindi credo che possiamo avere buone speranze per domani, vediamo cosa accadrà".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments