ALFA ROMEO

F1, Raikkonen e Giovinazzi attesi al varco: "Difficile capire a che punto siamo"

Il finlandese: "Futuro? Ci dovrò pensare". L'italiano. "Ogni anno c'è pressione"

  • A
  • A
  • A

L'Alfa Romeo arriva al via del Mondiale di F1 tra dubbi e speranze, con Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, chiamati a migliorare un 2019 di alti e bassi. "Spero che i nostri problemi siano stati risolti. Ma stiamo migliorando. A Melbourne avremmo potuto capire ma non abbiamo potuto, vediamo. Domani potremmo avere già qualche indizio sul passo gara", ha spiegato l'italiano. Flemmatico come al solito Iceman: "I test? Nessuna conclusione, è impossibile sapere in quale posizione siamo. E' in gara che vediamo la situazione reale. Ora correremo dopo mesi la prima gara, vedremo a che livello saremo. Alcuni porteranno degli aggiornamenti, vedremo quale sarà la nostra posizione in griglia".

Quella che si apre in Austria, però, potrebbe essere l'ultima stagione del finlandese nel circus. "Il futuro? Le regole non influiranno sulle mie scelte. Dovrò pensarci prima della fine di quest'anno. Non abbiamo ancora fatto una gara, è una situazione particolare e vedremo come andranno le cose", ha spiegato.

Ma mentre l'ex ferrarista non ha più niente da dimostrare, in tanti si aspettano una grande stagione da Giovinazzi. "Se avverto più pressione? Si sente ogni anno. So che ci sono tanti giovani nell'Academy Ferrari, io mi concentro sul mio lavoro per cercare di svolgerlo il meglio possibile. Non c'è tempo per guardare gli altri".

Vedi anche Lewis Hamilton punta a pareggiare i conti con Schumacher e a riscrivere la storia della F.1. Tutti i record da battere Formula 1 Lewis Hamilton punta a pareggiare i conti con Schumacher e a riscrivere la storia della F.1. Tutti i record da battere Sia Raikkonen, sia Giovinazzi, hanno affrontato serenamente il periodo di lockdown. "E' stato simile a una pausa estiva o invernale, non è stato molto diverso. Sono stato bene in casa, in Finlandia, poi sono andato in Svizzera. Ho fatto diversi sport, mi sono divertito", ha raccontato Kimi. "Il lockdown? Sono tornato a Montecarlo, ho trascorso più di un mese da solo, non era la situazione ideale. Dopo la riapertura sono andato nel Sud Italia, dalla mia famiglia, è stato bello poter trascorrere del tempo con loro", le parole di Antonio. .

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments