F1, le pagelle del GP del Bahrain: Leclerc ha la stoffa del campione

Vettel bocciato: soffre di sudditanza psicologica con Hamilton

di
  • A
  • A
  • A

CHARLES LECLERC - VOTO 10
Il ragazzino ha mostrato in fretta la stoffa del fenomeno. Veloce e lucido nel rimediare a una pessima partenza tornando in fretta lassù. Poi ha gestito con la necessaria freddezza l'avaria alla power unit che gli ha tolto una vittoria sicura. Il talento di Charles è l'unica buona notizia in una domenica pessima per la Ferrari. 
LEWIS HAMILTON - VOTO 9
Veloce e fortunato, tanto da riuscire a vincere anche in condizioni di inferiorità tecnica. Astuto nella guerra psicologica con Vettel, al punto da elogiare in mondovisione Leclerc dopo aver indotto Seb all'ennesimo errore in gara.
VALTTERI BOTTAS - VOTO 6,5
Dopo lo show di Melbourne in Bahrein torna nella sua dimensione di gregario di lusso, asfaltato a parità di macchina dal compagno di squadra. Gli resta la soddisfazione di rimanere in testa al mondiale grazie al punto conquistato per il giro più veloce in Australia
MAX VERSTAPPEN - VOTO 7,5
Gestisce nel migliore dei modi i limiti della Red Bull e ottiene qualcosa in più del quinto posto, potenziale effettivo della macchina in Bahrein.
SEBASTIAN VETTEL - VOTO 5
L'unico guizzo lo offre al via, sfruttando l'incertezza di Leclerc. Poi viene ripassato e naviga nei pressi del podio. Quindi arriva Hamilton a distruggere ancora una volta la sua tranquillità. Nel corpo a corpo Seb crolla ancora e sbaglia clamorosamente. Segno di una pericolosa sudditanza psicologica.
LANDO NORRIS - VOTO 8,5
Una gara sontuosa quella del ragazzino della Mclaren che si muove con agilità in mezzo a colleghi che hanno anni di esperienza in Formula 1.

KIMI RAIKKONEN - VOTO 7
Per l'Alfa Romeo è l'investimento sull'usato sicuro. A 40 anni Kimi continua a essere una garanzia. Con lui la macchina arriva a punti.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments