gp imola

F1 Imola, Verstappen: "Tanta fatica, non potevo commettere errori". Norris: "Due giri e lo prendevo"

Verstappen tira un sospiro di sollievo con la vittoria a Imola, Norris si mangia le mani: "Peccato, è dura"

  • A
  • A
  • A

Max Verstappen vince il GP di Imola di F1, ma non senza problemi. Una gara diversa dal solito per l'olandese, con la McLaren di Lando Norris che nel finale si è messa a caccia della Red Bull, ma alla fine il tre volte iridato l'ha spuntata: "Sono stato sotto pressione per tutta la gara, ho spinto a tutta per cercare di creare vantaggio. Sulle medie eravamo forti, sulle dure è stata difficile gestire soprattutto alla fine. Ho visto Norris avvicinarsi, negli ultimi giri ho spinto ma le gomme non andavano. Non potevamo permettermi errori, ma sono contento di questa vittoria".

"Abbiamo cambiato tanto sulla macchina, forse per questo abbiamo faticato. Ma per com'è partito il weekend, poi la pole e ora la vittoria possiamo essere molto contenti" ha detto l'olandese.

NORRIS: "UNO O DUE GIRI E LO PRENDEVO"

Dopo la vittoria ottenuta a Miami, Norris ha cercato il bis ma si è arresto a un super Max Verstappen: "Mi fa male dirlo, ma forse uno o due giri in più e prendevo Verstappen. È dura, ho combattuto fino alla fine, ma ho perso troppo all'inizio. La prima metà di gara è stata difficile, la seconda più facile. Pensavamo di poter lottare con le Red Bull, stiamo facendo un ottimo lavoro e concentrarci perché lottiamo per il primo e il secondo posto".

PIASTRI: "POTEVO PASSARE LE FERRARI"

Quarto posto per l'altra McLaren di Oscar Piastri: "Nel primo tint sono stato frenato ed è stato un peccato perché volevo passare le Ferrari e spingere. Nella seconda metà Norris ha saputo gestire le gomme, io ho tentato di fare undercut a Sainz per poi spingere su Leclerc. Sono stato un po' più debole".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti