F1, Bottas avverte da Monaco: "Dobbiamo essere cauti per esprimerci al massimo"

Il finlandese predica calma e ricorda Niki Lauda: “Non dimenticherò mai i momenti passati con lui”

F1, Bottas avverte da Monaco: "Dobbiamo essere cauti per esprimerci al massimo"

Valtteri Bottas, secondo nella classifica piloti di Formula 1, dalla conferenza stampa che apre il weekend del GP di Monaco afferma di non volere lasciare nulla al caso: “Dobbiamo essere cauti e motivati per esprimerci al massimo. Abbiamo esaminato tutti i dettagli con il team per capire il problema alla frizione in Spagna. Cercheremo di impedire che si ripeta e dobbiamo voltare pagina”. E su Niki Lauda: “Grande persona. Daremo il massimo per lui”.

Le prime parole dei piloti di Formula 1 nella conferenza stampa del GP di Monaco sono dedicate a Niki Lauda. Valtteri Bottas gli dedica queste parole: “È stato scioccante iniziare il weekend con questa notizia. È stato un grande motivatore; grandioso anche come persona. Era sempre molto ironico. Diceva ciò che pensava, senza girarci intorno. Non dimenticherò i momenti passati con lui. Dovremo dare il massimo per rispettarlo a dovere”. Max Verstappen: “In questo momento penso alla sua famiglia. È stata una grande persona”. Daniel Ricciardo ricorda le tante chiacchierate con lui: “Un uomo gentile. È stato eccezionale come pilota e i momenti passati in privato con lui mi hanno sempre dimostrato la sua gentilezza”. Per Robert Kubica, Lauda “ha scritto pagine importanti della F1. Sentiremo la sua mancanza”.

Il sesto appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2019 ci regalerà un lungo fine settimana quanto mai interessante e ricco di spunti. Dopo le cinque doppiette consecutive di inizio stagione, la Mercedes non vuole assolutamente abbassare la guardia. Valtteri Bottas, secondo nella classifica piloti di Formula 1, vuole mantenere alta la concentrazione in vista del Gran Premio di Monaco e cercare di mettere paura a Lewis Hamilton, suo compagno di scuderia, che ha sette punti in più rispetto al finlandese: “Dobbiamo essere cauti e motivati per poterci esprimere al massimo. Le mie sensazioni? Vivo qui e sarà speciale. Sarà molto divertente fare un giro. Abbiamo esaminato tutti i dettagli con il team per capire il problema alla frizione in Spagna. Cercheremo di impedire che si ripeta e dobbiamo voltare pagina”. Il pilota finnico sostituisce in conferenza stampa Lewis Hamilton, che era inizialmente previsto per le interviste con la stampa e che invece ha dato forfait all’ultimo minuto per cause di causa maggiore. Bottas vuole comunque rassicurare tutti: “Mi hanno solo comunicato di sostituirlo, ma mi sembra che stia bene”.

La Mercedes vuole continuare nel suo dominio, ma la Red Bull cercherà di opporsi nella (forse) ultima occasione del campionato. Max Verstappen è voglioso di riscattare l’harakiri dell’anno scorso su questa pista. Un errore che costò il successo all’olandese ma che, da quel momento, lo ha visto svoltare a livello mentale, diventando un pilota decisamente più solido e meno propenso agli errori. Sulla carta sembra proprio il pilota classe 1997 l’unico a potersi opporre al dominio della Mercedes, su una monoposto che (storicamente) sa eccellere a Monaco: “La Mercedes è favorita. Non credo avremo che avremo le stesse possibilità dello scorso anno, ma staremo a vedere. Speriamo di lottare per il podio. Ogni errore ti fa crescere: ho fatto 4 GP qui e spero di farne altri 20 e spero di avere tante opportunità per fare dei risultati qui. Il motore? C’è un processo in corso con Honda; loro sono molto professionali. Sappiamo di dover lavorare tanto tutti e lo facciamo a stretto contatto”.

Anche Daniel Ricciardo si ricorda bene la gara di Monaco del 2018, ultima sua vittoria in F1. Ora l’australiano della Renault vive la gara in maniera diversa: “Non vengo qui con le motivazioni dello scorso anno; sono più tranquillo rispetto al passato. La mia stagione finora? C’è un processo in corso, non sono sorpreso anche se speravamo in risultati migliori, ma non ci aspettavamo di lottare per il podio in questo momento della stagione. A livello di ambiente sto molto bene e spero di vivere un buon weekend qui per dare una spinta”. Robert Kubica torna a gareggiare in Formula 1 sul circuito di Montecarlo nove anni dopo l’ultima sua volta: “In passato questa gara mi ha sempre dato belle sensazioni ma sarà più difficile di allora. Le macchine sono diverse. La nostra vettura fatica tantissimo su altri circuiti e figuriamoci qui, ma vedremo. Mi aspetto un’esperienza unica, non sarà semplice. Più aderenza hai e più veloce puoi andare. Ma comunque resta una pista impegnativa”.

TAGS:
Bottas
Formula 1
Monaco
Montecarlo
Verstappen
Kubica

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X