IL CASO

F1 Abu Dhabi, quantità di benzina inesatta per Leclerc: multata la Ferrari

Rilevata una discrepanza tra quanto dichiarato dal team e la quantità di benzina effettivamente presente nella vettura: Charles rimane terzo

  • A
  • A
  • A

L'ultimo GP della stagione riserva un colpo di scena che però non condiziona il risultato finale. Sulla Ferrari di Charles Leclerc è stata riscontrata, in fase di controllo pre-gara, un'incongruenza tra la quantità di carburante dichiarata dal team e quella effettivamente rilevata sulla vettura dal delegato tecnico della FIA, Jo Bauer. Vista l'imminente partenza, la Federazione aveva scelto di aspettare la fine della gara per effettuare ulteriori indagini e convocare la Ferrari per fornire spiegazioni: Leclerc rimane terzo, alla Rossa una multa di 50.000 euro.

Il documento della FIA spiega che è stata rilevata "una differenza di 4,88 chili tra il dato dichiarato dalla Ferrari per la vettura numero 16 e l'effettiva misurazione del Delegato Tecnico. La dichiarazione inaccurata infrange l'Articolo 12.1.1 del Regolamento Sportivo Internazionale. Per questo è stata comminata una multa di 50.000 euro. La Ferrari può eventualmente fare ricorso".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments