007

Rivive l'Aston Martin DB5, ecco la Goldfinger Continuation

Vettura da ben oltre tre milioni di euro e costruita in soli 25 esemplari

  • A
  • A
  • A

A Milano è arrivata l'Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation. Una vettura speciale, prodotta in soli 25 esemplari, che è la fedele riproduzione della celebre macchina usata da James Bond nel film Goldfinger con tutti i gadget funzionanti. Cinquantacinque anni dopo a Newport Pagnell, nel Buckinghamshire, hanno deciso di far rivivere una delle auto più iconiche di sempre.

La DB5 ‘Job 1’ rappresenta non solo un nuovo importante successo di design e ingegneria, ma è anche la prima nuova DB5 ad essere costruita da Aston Martin in oltre mezzo secolo; il programma continuation della casa automobilistica britannica di auto sportive di lusso fa ancora una volta la storia.

Ritenuta "l'auto più famosa al mondo" e rinomata per essere tra i modelli Aston Martin classici più ambiti e ricercati, la DB5 è diventata sinonimo di stile senza tempo e tra le auto sportive più desiderate. Tra il 1963 e il 1965 furono costruiti meno di 900 esemplari, il più famoso tra i primi proprietari fu l'agente segreto più noto al mondo - James Bond - che per primo guidò l'auto che oggi è indissolubilmente legata a lui nel film del 1964, Goldfinger.

La lista di gadget di ispirazione “Bond” includono:
Esterni:
Sistema di erogazione fumo posteriore
Sistema di erogazione simulato di olio posteriore
Targhe rotanti anteriori e posteriori (triple)
Mitragliatrici gemelle anteriori simulate
Protezione antiproiettile posteriore
Sistema di speronaggio anteriori e posteriori
Slasher per pneumatici simulato
Pannello del tetto del sedile passeggero rimovibile (equipaggiamento opzionale)

Interni:
Simulazione mappa del tracker dello schermo radar
Telefono integrato nella portiera del conducente
Pulsante attivatore del cambio
Quadro montato su bracciolo e console centrale
Vano nascosto sotto il sedile / portaoggetti
Telecomando per l'attivazione dei gadget

Ognuna delle 25 nuove auto sono riproduzioni autentiche minuziosamente dettagliate del DB5 viste sullo schermo, con alcune modifiche e miglioramenti che garantiscono i massimi livelli di qualità in termini di costruzione e affidabilità. Tutte le vetture dell'edizione Goldfinger sono state costruite secondo una specifica di colore esterno - vernice Silver Birch - proprio come l'originale.

Tutte le auto sono dotate di pannelli esterni in alluminio in pieno stile DB5 originale che mascherano una struttura del telaio in acciaio. Sotto il cofano, il motore 6 cilindri in linea aspirato da 4,0 da 290 CV, tripla SU e air cooler, accoppiato a un cambio manuale ZF a cinque velocità nella trazione posteriore, che presenta anche un differenziale a slittamento meccanico limitato. Costo? Ben oltre tre milioni di euro

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments