SERIE B

Serie B: prime gioie per Como e Vicenza, sconfitte Brescia e Pordenone

Vittorie esterne e primi tre punti della stagione per le squadre di Giacomo Gattuso e Brocchi: ko Inzaghi e Rastelli

  • A
  • A
  • A

Arrivano alla settima giornata le prime vittorie stagionali di Como e Vicenza. La squadra di Giacomo Gattuso passa 4-2 a Brescia, spedendo gli uomini di Inzaghi a -5 dal Pisa capolista: per i comaschi reti decisive nel finale di Bellemo e Gliozzi. I biancorossi di Brocchi si impongono con lo stesso risultato a Pordenone nella sfida tra ultime della classifica: Meggiorini e Taugourdeau condannano i friulani. Pari senza reti in Benevento-Perugia.  

Getty Images

BRESCIA-COMO 2-4
È ossigeno puro, sia per la classifica sia per il morale, la prima vittoria stagionale del Como al termine di una partita molto positiva soprattutto dal punto di vista della personalità sul campo del Brescia. All’11 gli ospiti ripartono in fretta dopo un calcio d’angolo non sfruttato dalle Rondinelle e Cagnano mette sulla testa di Cerri un cross straordinario, ma l’ex Cagliari colpisce la traversa. Como che comunque passa in vantaggio al 14’: punizione di Arrigoni, Chancellor non colpisce e Moreo si perde Cerri, il quale infila Joronen con un colpo di testa centrale ma troppo potente e ravvicinato per essere parato. La reazione del Brescia è a opera di Palacio, il cui colpo di testa fa scorrere qualche brivido a Gori, pur terminando alto. Lo stesso Trenza riesce comunque ad agguantare l’1-1 allo scadere del primo tempo e sempre di testa. Nemmeno il tempo di tornare in campo a inizio ripresa che il Como ripassa avanti: cross di Iovine e destro al volo di controbalzo da parte di La Gumina che batte un Joronen tutt’altro che incolpevole. Finale di match palpitante: Bajic pareggia i conti all’85’ ma, proprio allo scadere, il contropiede del Como porta al tap-in vincente di Bellemo dopo una parata di Joronen su Chajia. Quest’ultimo viene spinto in area avversaria da Cistana e, su rigore, Gliozzi firma il poker definitivo.

PORDENONE-VICENZA 2-4
Primi tre punti stagionali per il Vicenza, che dopo sei sconfitte conquista la prima vittoria in campionato. Resta invece fermo a 1 punto, ultimissimo in classifica, il Pordenone di Rastelli. Parte forte la squadra di Brocchi e al 30’ Longo finalizza il vantaggio biancorosso. Il Vicenza continua ad attaccare e Di Pardo al 43’ addirittura raddoppia, facendo assaporare il doppio vantaggio veneto all’intervallo. Sembra fatta ma passano appena due minuti e il Pordenone accorcia con Camporese. Gli ospiti subiscono il colpo mentre i padroni di casa acquisiscono fiducia: all’uscita dagli spogliatoi, i neroverdi proseguono nel tentativo di rimonta che si concretizza al 55’ con Cambiaghi. I friulani a questo punto credono nell’incredibile vittoria ma è ancora il Vicenza a farsi sotto e conquistare un rigore con Meggiorini a dieci minuti dalla fine: il Var conferma il tocco di Barison e dagli 11 metri lo stesso Meggiorini regala la vittoria a Brocchi.

BENEVENTO-PERUGIA 0-0
Poche emozioni e nessuna rete allo stadio Vigorito nel posticipo della Serie B. Il muro del Perugia non crolla mentre il Benevento non riesce a incidere. I campani salgono a 12 punti mentre gli umbri si portano a 10, a un passo dalla zona play off. La squadra di Caserta ci prova ma Lapadula e Roberto Insigne faticano a lasciare il segno. Gli uomini di Alvini, dal canto loro, si difendono in maniera ordinata e puntano a ripartire: ne esce uno 0-0 giusto e utile solo a smuovere la classifica.

Vedi anche Serie B: il Pisa vince ancora, la Spal rimonta il Parma Serie B Serie B: il Pisa vince ancora, la Spal rimonta il Parma

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments