SERIE B

Serie B: Benevento raggiunto in testa dal Crotone, beffe finali per Empoli e Salernitana

Inzaghi crolla 4-0 a Pescara e viene affiancato dai calabresi. Bucchi e Ventura raggiunti nel recupero da Trapani e Perugia. Al Livorno il derby col Pisa

  • A
  • A
  • A

Il Benevento perde 4-0 a Pescara e viene raggiunto in testa a 18 punti dal Crotone, vittorioso 3-2 sul Venezia. Al secondo posto c’è l’Empoli che subisce al 97’ il gol del 2-2 in casa del Trapani con l’autorete di Veseli, al terzo con l’Ascoli ci sono Perugia e Salernitana che pareggiano 1-1, con Nesta che trova il pari al 90’ con Buonaiuto. Il Livorno vince 1-0 il derby contro il Pisa grazie all’autorete di Benedetti al 16’.

PESCARA-BENEVENTO 4-0
Prima sconfitta in campionato per il Benevento di Inzaghi che incassa quattro gol dal Pescara di Zauri in grande giornata. Abruzzesi insidiosi già nel primo tempo e che passano subito nella ripresa con Memushaj che al 47’ chiude una bella azione nello stretto trovando prima il palo e poi la rete. Benevento scosso e che al 54’ si addormenta in difesa, lasciando a Machin lo spazio per colpire di testa e raddoppiare. Bettella salva sulla linea per il Pescara che la chiude ancora con Machin che al 76’ ruba palla e fredda Montipò. Poker finale di Maniero al 90’ su calcio di rigore.

CROTONE-VENEZIA 3-2
In testa con il Benevento c’è il Crotone che va sotto contro il Venezia al 9’ con Aramu che di piatto non sbaglia. Padroni di casa che pareggiano al 35’ con Simy che da angolo salta più alto di tutti e che passano avanti al 55’ ancora con l’attaccante che infila al volo. Venezia che pareggia con la conclusione immediata di Capello al 68’, prima di cedere definitivamente all’84’ con la schiacciata di testa di Golemic.

TRAPANI-EMPOLI 2-2
Empoli avanti all’8’ grazie a Bajrami, primo pareggio del Trapani al 23’ con il diagonale vincente di Moscati. Toscani di nuovo in vantaggio al 61’ grazie alla botta da fuori di Stulac e che assaporano la vetta della classifica in condivisione con Benevento e Crotone prima di subire un pari che sa davvero di beffa, perché al 98’ è Veseli a infilare nella propria porta.

Vedi anche Serie B, Ascoli-Entella 2-1: Ninkovic-Ardemagni, bianconeri a -3 dal Benevento Serie B Serie B, Ascoli-Entella 2-1: Ninkovic-Ardemagni, bianconeri a -3 dal Benevento

COSENZA-CHIEVO 1-1
Un gol a testa tra Cosenza e Chievo, con i veneti in vantaggio all’8’ con una grande punizione di Salvatore Esposito, fratello di Sebastiano, attaccante dell’Inter. Padroni di casa che riprendono la partita già nel primo tempo grazie al colpo di testa del capitano Bruccini al 36’.

SALERNITANA-PERUGIA 1-1
Ventura e Nesta si dividono i punti, con un risultato che però non aiuta nessuno ad accelerare con forza verso le primissime posizioni della classifica. Salernitana che trova il gol al 55’ con Kyine dal dischetto, ma viene raggiunta al 90’ dal diagonale di Buonaiuto.

PORDENONE-CITTADELLA 0-0
Nessuna rete tra Pordenone e Cittadella, con le due squadre che ci provano nel primo tempo senza però riuscire a superarsi. Nella ripresa Gavazzi colpisce il palo, Cittadella insidioso in un paio di occasioni con Diaw, ma il risultato non si sblocca.

SPEZIA-JUVE STABIA 2-0
Spezia vittorioso in casa con un gol per tempo contro la Juve Stabia, in 10 dal 63’ per l’espulsione di Germoni. Padroni di casa a segno con Bidaoui che al 18’ converge e trova la deviazione di Mezavilla che beffa Russo. Nella ripresa definisce il successo al 52’ il colpo di testa di Capradossi.

LIVORNO-PISA 1-0
Da dieci anni mancava in Serie B il derby tra Livorno e Pisa ed entrambe le squadre hanno bisogno di una scossa per la loro stagione. Ospiti che partono più convinti, ma che al 16’ si ritrovano sotto perché Benedetti allunga il piede su un cross da sinistra, prende controtempo Gori e infila nella propria porta. Livorno che rischia di subire il pari nella stessa maniera, quando al 21’ Braken prolunga di testa verso la porta di Zima una punizione e colpisce in pieno la traversa. Intensità che resta alta fino all’intervallo, con le squadre che non riescono a esprimere iniziative tecniche realmente pericolose. Pisa subito insidioso invece in avvio di ripresa, combinazione Marconi-Masucci che però trova la risposta di Zima. Livorno che poi resta in 10 al 55’, secondo giallo per Bogdan, e trema sul colpo di testa fuori di poco di Marconi. Al 66’ però si torna 10 contro 10 perché Birindelli, entrato da 3 minuti, si prende il rosso diretto per un colpo a Luci a gioco fermo. Pisa che inserisce anche Moscardelli, senza però mai riuscire a pungere. Al fischio finale la festa è tutta del Livorno che torna a vincere dopo tre sconfitte consecutive, sale a 7 punti e lascia all’ultimo posto il Trapani con 6.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments