LE ALTRE PARTITE

Serie A: il tris di Chiesa trascina la Fiorentina, il Verona asfalta la Spal

Tripletta dell'uomo mercato dei viola nel 4-0 inflitto al Bologna nel derby dell'Appennino. Gli scaligeri battono la Spal 3-0 grazie a una doppietta di Di Carmine e al gol di Faraoni

  • A
  • A
  • A

Tornano al successo Fiorentina e Verona, dopo le rispettive sconfitte contro le romane nel turno precedente. I viola vincono in scioltezza il derby dell’Appennino, schiantando 4-0 il Bologna con tripletta di Federico Chiesa e gol di Milenkovic e agganciando i felsinei e il Parma al decimo posto. Gli scaligeri invece superano la Spal grazie a due reti di Di Carmine e a un gol di Faraoni e restano al nono posto.

FIORENTINA-BOLOGNA 4-0
LA PARTITA

I gigliati si aggiudicano, grazie a uno splendido secondo tempo, un derby dell’Appennino che conferma tutti i limiti di un Bologna incapace, come nelle 31 giornate precedenti, di chiudere un incontro senza prendere gol. I felsinei resistono solo nei primi 45 minuti, dove sfiorano il vantaggio con Sansone (clamorosa occasione sbagliata da due passi al 16’) ma rischiano di prendere gol da Chiesa pochi minuti dopo (Danilo salva sulla linea). Il numero 25 viola si rifà con gli interessi in una ripresa quasi interamente di marca gigliata: al 48’ sfrutta l’assist di Dalbert e supera Skorupski, complice la deviazione decisiva di Medel, al 54’ si libera di Danilo con un gran dribbling e, dopo una prima conclusione parata dall’estremo difensore felsineo, non perdona sulla ribattuta. Il Bologna riesce ad andare in gol al 66', ma la cannonata vincente di Svanberg è frustrata da un fuorigioco precedente di Orsolini, autore del passaggio decisivo. Scampato il pericolo, gli uomini di Iachini sigillano la vittoria nel finale: Milenkovic segna il 3-0 in mischia al 74', sugli sviluppi di un corner, e Chiesa chiude definitivamente i conti all'89', con una gran conclusione dall'interno dell'area che vale la tripletta personale per l'uomo mercato dei viola. Da segnalare, negli ultimi minuti, gli esordi in A di Federico Bonini per il Bologna, Aleksa Terzic e Federico Brancolini per la Fiorentina. Al fischio finale è festa per i viola, che dopo un campionato vissuto molto spesso in sofferenza raggiungono al decimo posto lo stesso Bologna e il Parma, a quota 46 punti, a una partita dalla fine del torneo.

IL TABELLINO

FIORENTINA-BOLOGNA 4-0
Fiorentina (3-4-2-1)
: Terracciano 6 (39' st Brancolini sv); Milenkovic 7, Pezzella 6,5, Caceres 6; Venuti 6 (22’ st Lirola 6), Pulgar 6, Castrovilli 6,5, Dalbert 6,5 (39' st Terzic sv); Chiesa 8, Ghezzal 5,5 (9’ st Duncan 6); Cutrone 6 (22’ st Kouamé 6). A disp.: Chiorra, Igor, Badelj, Sottil, Ceccherini, Agudelo, Vlahovic. All.: Iachini 7
Bologna (4-2-3-1): Skorupski 5; Mbaye 5, Corbo 5, Danilo 5,5 (39' st Bonini sv), Denswil 5; Medel 5,5 (18’ st Schouten 6), Dominguez 5,5 (18’ st Svanberg 6); Orsolini 5 (30' st Juwara sv), Soriano 6 (18’ st Baldursson 5,5), Sansone 5; Barrow 5,5. A disp.: Da Costa, Sarr, Santander, Poli, Skov Olsen, Cangiano, Ruffo Luci. All.: Mihajlovic 5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 3’ st, 9’ st, 44’ st Chiesa (F), 29’ st Milenkovic (F)
Ammoniti: Ghezzal (F), Corbo (B), Dalbert (F)
Espulsi: -
Note: -

LE STATISTICHE
Il Bologna ha subito gol per 32 partite consecutive di Serie A, nuovo record negativo per una squadra nella storia della competizione.
Il Bologna ha subito 64 reti in questa Serie A: è la peggior stagione per reti subite dai rossoblu nel massimo campionato italiano.
Il Bologna ha subito gol per 16 trasferte consecutive di Serie A per la prima volta dal 2005.
La Fiorentina è la squadra che ha subito meno gol in Serie A dall'inizio del 2020, solamente 19.
Federico Chiesa è il primo giocatore italiano della Fiorentina ad andare in doppia cifra di gol in una singola stagione di Serie A da Federico Bernardeschi (11 nel 2016/17).
Sono cinque i gol di Federico Chiesa contro il Bologna in Serie A, sua vittima preferita nel massimo campionato italiano.
Federico Chiesa è il primo giocatore italiano della Fiorentina a realizzare una tripletta in Serie A da Alberto Aquilani, nel gennaio 2014 contro il Genoa.
Nikola Milenkovic è il primo difensore della Fiorentina a realizzare almeno cinque gol in una sigola stagione di Serie A da Gonzalo Rodríguez (sette nel 2014/15).

VERONA-SPAL 3-0
LA PARTITA
Si affrontano due squadre che, ormai, non hanno più nulla da chiedere al campionato: l’Hellas, infatti, è salvo, ma non qualificato per l’Europa; la Spal, invece, è ultima e sa che saluterà la Serie A il prossimo anno. Tuttavia, non è un match che gli uomini di casa vogliono perdere; infatti i gialloblù dominano la gara e partono in quarta: al 7’ Di Carmine porta in vantaggio i suoi, finalizzando di testa un cross di Lazovic. Passa qualche minuto e la squadra di Juric ha prima un’occasione con Borini, poi trova il raddoppio ancora grazie a Di Carmine: Eysseric tocca per Dimarco, che mette in mezzo per l’attaccante veronese, il quale a sua volta anticipa Fares e insacca da vicino. Nella ripresa, ancora più Hellas che Spal: i padroni di casa vanno in rete dopo soli due minuti per merito di Faraoni, che infila Letica di testa sfruttando un corner di Dimarco. Gli ospiti hanno un sussulto all’83’, ma l’incontro è praticamente chiuso in favore del Verona, che mantiene il nono posto. Nulla cambia anche per la Spal, già retrocessa, che rimane mestamente fanalino di coda.

IL TABELLINO
HELLAS VERONA-SPAL 3-0 
Hellas Verona (3-4-2-1): Radunovic 5,5, Faraoni 7, Gunter 6,5, Veloso 6, Lazovic 7, Amrabat 6,5 (44’ st Badu sv), Pessina 6, Dimarco 7, Eysseric 6 (44’ st Salcedo sv), Borini 6,5 (39’ st Zaccagni sv), Di Carmine 7,5 (30’ st Pazzini 6). A disp.: Silvestri, Berardi, Terracciano, Lucas, Verre, Stepisnski. All.: Juric 6
Spal (4-3-3): Letica 5, Tomovic 5, Salamon 4,5, Bonifazi 4,5, Fares 5 (1’ st Iskra 5,5), Valoti 5,5 (1’ st D’Alessandro 5,5), Valdifiori 5,5 (1’ st Murgia 5,5), Dabo 5,5, Strefezza 6 (39’ st Horvath sv), Petagna 5, Tunjov 5 (30’ st Di Francesco 6). A disp.: Meneghetti, Thiam, Vicari, Cionek, Felipe, Massiroli, Kryeziu. All.: Di Biagio 6
Arbitro: Sozza
Marcatori: 7’, 11’ Di Carmine (V), 2’ st Faraoni (V)
Ammoniti: Eysseric (V), Dabo (S)

LE STATISTICHE
- 49 punti per il Verona: era dal 2013/14 che il Verona non totalizzava cosí tanti punti in un campionato di Serie A (54 in quell caso).
- La SPAL é l’unica squadra che non ha vinto nemmeno una partita nel post lockdown e quella che ha totalizzato meno punti (solo due).
- Prima di Samuel Di Carmine, l'ultimo giocatore del Verona a realizzare una marcatura multipla in Serie A nel corso del primo quarto d'ora di gioco è stato Davide Pellegrini, nel maggio 1992, contro la Juventus.
- Tra chi ha segnato almeno 8 gol in questo campionato, solo Zlatan Ibrahimovic (17) ha giocato meno gare di Samuel Di Carmine (21).
- Sei degli otto gol di Samuel Di Carmine in questo campionato sono arrivati in casa: ora é il miglior marcatore del Verona in questa Serie A.
- Gli otto gol di Di Carmine in questo campionato sono stati distribuiti in sole cinque partite (tre doppiette e due gol singoli).
- 10 tiri nello specchio per il Verona, record per i veneti in un match di questo campionato.
- Due gol nei primi 11 minuti di gioco oggi per il Verona, uno in meno dei tre realizzati nei primi 11 minuti in tutto il resto del campionato.
- Il Verona non ha segnato soltanto in una delle ultime 14 partite casalinghe di campionato.
- Darko Lazovic ha fornito sette assist in questa Serie A, uno in piú di quelli messi insieme nei due precedenti campionati con il Genoa (6).
- 2 assist nello stesso match di A per Federico Dimarco, gli stessi forniti nelle sue prime 40 precedenti partite nel massimo campionato.
- Quinto gol in questo campionato per Faraoni: i due in casa sono arrivati di testa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments