Calcio

"Il Brescia ha messo in difficoltà squadre come Inter, Napoli e Juve. Poi siamo usciti fuori noi. Giocare senza pubblico è stato difficile. Se nel primo tempo non siamo stati bravi nel secondo è stato molto bello". Queste le parole di Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, al termine della sfida vinta contro il Brescia. "Abbiamo tanti giocatori giovani ma molto forti. Abbiamo cambiato 5 o 6 giocatori rispetto allo scorso anno. Stiamo crescendo. L'evoluzione è quella di migliorarci ed essere ambiziosi perché alterniamo partite belle a gare rovinose", ha aggiunto. "E' da diversi mesi che stiamo facendo bene. Accontentarsi significa non credere a fondo a questi ragazzi. Trattenerli? Non è facile. Sino in scadenza di contratto e non so quello che si prospetterà. Se ci starò ancora io farò di tutto per trattenerli. Trovarne altri con questo talento e' difficile". Su come gestire il possibile lungo stop del campionato come sembra prospettare a causa del diffondersi del coronavirus il tecnico del Sassuolo ha aggiunto: "Preparare questa gara è stato difficile. Ci sono degli uomini preoccupati anche loro. Spostare e riattaccare la spina non è facile".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A