Serie A: il Napoli batte la Spal

Gara divertente al Mazza, con un finale pirotecnico. Azzurri avanti con Allan, raggiunti da un rigore di Petagna prima del guizzo del portoghese

di
  • A
  • A
  • A

Nel primo posticipo della 36a giornata di Serie A, il Napoli batte 2-1 la Spal dopo un finale denso di emozioni. Al Mazza nel primo tempo il più pericoloso è Milik, che colpisce il palo dopo 5' e poi impegna Viviano. Nel secondo, Allan sblocca la gara (49'), poi il numero 1 dei padroni evita il raddoppio su Ruiz e Malcuit. Nel finale Luperto stende Floccari e Petagna batte Meret dagli 11 metri. All'88' il gol-vittoria di Mario Rui.

LA PARTITA Spal e Napoli hanno già raggiunto i rispettivi obiettivi, che si chiamano salvezza e secondo posto, e non hanno più nulla da chiedere, se non magari finire tra le prime 10 i padroni di casa e provare a toccare quota 82 punti gli ospiti. Al Mazza, così, viene fuori una partita davvero divertente, soprattutto nel finale quando i padroni di casa tentano il tutto per tutto per rimontare lo svantaggio firmato Allan al 49'. Il gol del brasiliano è il giusto premio per i ragazzi di Ancelotti, che nel primo tempo erano stati maggiormente pericolosi, con Milik (un palo, una conclusione respinta e due fuori dallo specchio), Younes e Callejon, mentre Meret era stato chiamato solo all'ordinaria amministrazione.

Sbloccata la gara, gli azzurri hanno sfiorato il raddoppio con Fabian Ruiz e Malcuit, entrambi neutralizzati da un ottimo Viviano. Poi quando Semplici ha richiamato dalla panchina Antenucci per Valoti, gli estensi hanno aumentato la pressione offensiva e nell'ultimo quarto d'ora è stato davvero uno spettacolo. Meret rischia di macchiare il suo ritorno a Ferrara con un passaggio avventato a Fabian Ruiz, ma si riscatta prontamente su Petagna. Il duello tra i due, poi, si sposta dagli 11 metri, dopo che Luperto sgambetta Floccari: il portierino per poco non para il tiro dell'ex Atalanta. Una gioia quella degli estensi che dura una manciata di minuti, giusto il tempo per Mario Rui di fare secco Viviano sul primo palo. Il finale è tutto per i padroni di casa, con Meret che si supera su Antenucci e Jankovic. La Spal perde dopo 4 risultati utili di fila, ma al triplice fischio di Abbattista gli applausi sono davvero per tutti, vinti e vincitori.

LE PAGELLE Viviano 6,5 - Incolpevole su Allan, salvato dal palo su Milik, è bravo sullo stesso polacco, poi su Fabian Ruiz e Malcuit nella ripresa.
Antenucci 6,5 - Il suo ingresso cambia volto alla Spal, che mette alle corde il Napoli. Un grande Meret gli nega la gioia del gol.
Petagna 6,5 - Koulibaly è un brutto cliente davvero per tutti, ma l'ex Atalanta non smette mai di lottare e crederci. Sono 15 i gol in campionato.

Allan 7 - Ancelotti lo schiera basso all'altezza dei difensori in fase di possesso palla, ma al primo inserimento fa secco Viviano con un destro a giro davvero preciso.
Meret 7 - Prima rischia la frittata con un brutto appoggio per Fabian Ruiz, ma nel finale salva i suoi con due super-parate su Jankovic e Antenucci.
Younes 6,5 - Le qualità ci sono, suo l'assist per il gol di Allan, ma da un esterno di attacco ci si aspetta qualche gol.

IL TABELLINO SPAL-NAPOLI 1-2
Spal (3-5-2): Viviano 6,5; Bonifazi 6, Cionek 6 (44' st Jankovic 6), Vicari 6; Lazzari 6,5, Murgia 5,5, Missiroli 6 (31' st Schiattarella 6), Valoti 5,5 (28' st Antenucci 6,5), Fares 6; Floccari 6, Petagna 6,5. A disp.: Gomis, Poluzzi, Simic, Regini, Valdifiori, Dickmann, Felipe, Costa, Paloschi. All.: Semplici 6
Napoli (4-4-2): Meret 7; Malcuit 6, Luperto 5,5, Koulibaly 6,5, Mario Rui 6,5; Callejon 6 (46' st Gaetano sv), Allan 7, Fabian Ruiz 6, Younes 6,5 (21' st Verdi 5,5); Zielinski 5,5 (39' st Ghoulam sv), Milik 6. A disp.: Karnezis, D'Andrea, Albiol, Hysaj. All.: Ancelotti 6
Arbitro: Abbattista
Marcatori: 4' st Allan (N), 38' st rig. Petagna (S), 43' st Mario Rui (N)
Ammoniti: Cionek (S), Fares (S)

LE STATISTICHE • Il Napoli non vinceva tre gare di fila in Serie A dallo scorso dicembre; è la prima volta che inanella tre successi consecutivi nel 2019.
• Solo il Chievo (18) ha subito più gol della SPAL (14) nel primo quarto d'ora della ripresa in questa Serie A.
• Allan non segnava in Serie A da febbraio 2018, proprio contro la SPAL; è la decima rete che realizza nel massimo campionato e la SPAL è l'unica squadra contro cui ha segnato più di un gol.
• Allan non trovava il gol in trasferta in Serie A dall'ottobre 2015, in casa del Milan.
• Primo gol in questo campionato per Mario Rui: non segnava dal match in casa del Cagliari del febbraio 2018.
• Andrea Petagna ha segnato cinque dei suoi ultimi sei gol in campionato dal dischetto.
• Tra i giocatori che hanno segnato almeno 15 gol in questa Serie A, solo Piatek è più giovane di Petagna.
• Esordio in Serie A per Gianluca Gaetano; è il primo 2000 con la maglia del Napoli ad aver giocato una partita nel massimo campionato.
• Il Napoli è la squadra di questo campionato che ha segnato di più nel corso degli ultimi 15 minuti di gioco (21 reti): almeno quattro più di qualsiasi altra formazione in questo campionato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments