QUI NAPOLI

Napoli, Spalletti: "Tifosi della Fiorentina maleducati professionisti. CR7? Non ci penso"

Le parole del tecnico toscano a margine del match contro la Fiorentina, terminato 0-0 al Franchi

  • A
  • A
  • A

Qualche rimpianto e qualche incertezza in più: il Napoli di Spalletti si accontenta di un punto nella trasferta della terza giornata di Serie A contro la Fiorentina. Ai microfoni di DAZN, il tecnico dei partenopei ha commentato a caldo la partita dei suoi ragazzi: "Kvara in difficoltà? Ha giocato sotto il suo livello, si è intestardito nel portare palla. Ha subito un po’ di fisicità e un po’ di fatica in alcuni momenti". E sulla suggestione CR7: "Non ho tempo per pensarci. Ho una squadra da far carburare.Si guarda quello che succede. Se una società viene e ti offre 100 milioni per un calciatore è difficile non prendere in considerazione l'offerta".

Vedi anche Serie A, Fiorentina-Napoli 0-0: al Franchi termina a reti bianche Serie A Serie A, Fiorentina-Napoli 0-0: al Franchi termina a reti bianche Al termine del match inoltre, qualche tafferuglio tra le fila azzurre e viola. E Spalletti non la manda giù: "Il pubblico della Fiorentina si sa che offende dall’inizio alla fine della partita. Con dei bambini vicino, una maleducazione che è una roba incredibile. Hanno dei bambini a due metri e continuano a dire ‘La tu’ mamma, La tu’ mamma'…. Sono maleducati professionisti”. Tornando al calcio giocato, il tecnico azzurro promuove Raspadori - che ha fatto il suo debutto questa sera dal 60': "Raspadori oggi è entrato bene, ha creato questo movimento che permetteva di trovarlo libero sulla trequarti. È stato sfortunato in un paio di occasioni. Lui tra le linee è bravo a ricevere palla. La palla addosso non la soffre”. E sulle cessioni: "Avete fatto male i conti, sono arrivati sostituti all'altezza. Fabian, che non si è mai visto, è stato sostituito da Ndombele, così come Petagna con Simeone, Mertens con Raspadori e Insigne con Kvara. C'è tanto lavoro da fare, nel ritrovare la personalità di quelli che sono andati via".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti