QUI NAPOLI

Napoli, l'agente di Insigne: "Grande rapporto con Gattuso, presto per parlare di rinnovo"

Parla Vincenzo Pisacane: "È tranquillo, sereno e voglioso. Stravede per il Napoli, ma ha ancora due anni di contratto"

  • A
  • A
  • A

Lorenzo Insigne sta attraversando una delle fasi migliori della sua carriera e molto lo deve al ruolo che gli ha ritagliato Gennaro Gattuso, almeno stando alle parole dell'agente dell'attaccante, Vincenzo Pisacane: "Sono contento di ciò che sta facendo - ha detto ai microfoni di Radio Punto Nuovo - Lo vedo libero mentalmente, tranquillo, sereno e voglioso. Tanto di questo è dovuto a ciò che sta facendo Gattuso, al ruolo che gli ha dato in squadra". Il procuratore ha parlato anche del futuro del suo assistito: "È prematuro parlare del rinnovo, ha ancora qualche anno di contratto davanti".

Nessun dubbio, in ogni caso, su quale sia la volontà del ragazzo e sul suo affetto nei confronti della società: "Lorenzo è sempre stato un capitano silenzioso. Si è capitani quando si tiene tanto a qualcosa e lui stravede per il Napoli. Gestisco Lorenzo da poco (è subentrato a Mino Raiola ad aprile, ndr), ciò he è successo in passato non lo so. Conoscendolo da un po' di tempo, è l'esatto opposto di ciò che spesso viene riportato. È un grandissimo professionista, un ragazzo che non fa altro che pensare all'allenamento, all'alimentazione, a ciò che deve fare in settimana e durante la partita". Il riferimento è anche al tanto chiacchierato "ammutinamento" di novembre, quando la squadra si rifiutò di andare in ritiro a seguito della partita col Salisburgo: "Che lui possa essere il capo di un ammutinamento credo sia impossibile".

Infine anche una battuta sul presidente dei Partenopei, Aurelio De Laurentiis, e sul suo rapporto con la dirigenza: "Non è un personaggio terribile. Se avessi un'azienda, farei tanti debiti pur di affidarla ad Aurelio. Come società sfido chiunque a fare quello che ha fatto lui in 20 anni. Forse posso paragonare Atalanta e Udinese, che però non sono andate per 10 anni in competizioni varie. Il Napoli è guidato in maniera eccezionale e per noi procuratori è una specie di cassaforte. Con gli altri club devi litigare, mandare lettere di avvocati. Un anno mi dimenticai di mandare la fattura al Napoli, mi chiamarono loro per averla e mettere a posto i pagamenti. È ovvio che da napoletano vorrei vincere qualcosa in più della Coppa Italia...Rincorsa Champions? Ci credono, ci sono ancora tante partite a disposizione. Finché la matematica non mette barriere, è giusto crederci: l'importante è guardare a se stessi".

CALLEJON PROLUNGA OLTRE IL 30 GIUGNO
Dopo diverse settimane di tira e molla, è stato firmato l'accordo con José Maria Callejon per concludere la stagione col Napoli Lo spagnolo ha raggiunto l'intesa col club per giocare anche a luglio e agosto: nessun indennizzo economico, soltanto un'assicurazione in caso di infortuni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments