NAPOLI

Napoli, Insigne e la punizione-gol nel segno di Maradona

Un gesto tecnico che al capitano azzurro mancava da quattro anni. Rieccola nella serata in ricordo di Diego

  • A
  • A
  • A

L'ultima volta era stata quattro anni fa, esattamente nel gennaio 2016, nel successo per 5-1 contro l'Empoli. Lorenzo Insigne è tornato a segnare in campionato su punizione diretta proprio nella serata in ricordo di Maradona. E dopo il gol è arrivato il bacio alla maglia del Napoli con il numero 10 di Diego. Il Pibe de oro ha lasciato un grandissimo vuoto nella 'sua' città, che lo piange da mercoledì, giorno della sua scomparsa. Il San Paolo è vuoto ma allo stesso tempo è colmo di ricordi, quello del suo calcio, quello delle sue magie. Indelebili. Una vittoria, quella netta contro la Roma, dedicata a Maradona: "Oggi tenevamo più del solito a fare prestazione e risultato, per lui e per tutta la città che sta soffrendo", ha detto capitan Insigne nel dopo partita.

"Per Diego, per sempre", le parole con cui l'attaccante ha reso omaggio al grande campione argentino sui suoi profili social. Con la rete ai giallorossi Insigne ha anche raggiunto Luis Vinicio alla 10ª posizione per numero di gol realizzati con la maglia del Napoli in Serie A (69). 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments