IL POST GARA

Napoli, Gattuso: "Siamo in salute. Milik? Pochi in giro più forti di lui"

Il tecnico azzurro dopo la vittoria del Bentegodi: "Ghoulan meritava l'occasione, era la partita di Lozano"

  • A
  • A
  • A

"E' riduttivo dire che oggi il Napoli è solo stato compatto. Ho visto poche squadre giocare bene contro il Verona. In fase di possesso e in fase di non possesso abbiamo fatto una grandissima partita". Gattuso commenta così la vittoria del Napoli al Bentegodi. "Siamo in salute, mi piace come stiamo in campo - ha proseguito - Lozano? Non porto rancore". E su Milik: "C'è un problema contrattuale ma i soldi non sono i miei. Per me ci sono pochi giocatori da andare a prendere più forti di lui".

"I ragazzi si sono allenati durante il lockdown e si sono presentati in ottime condizioni. Ringrazio anche la società che ha messo tutto a disposizione per gli allenamenti in quarantena - ha proseguito Gattuso a Dazn - Ghoulam? Dava poca continuità agli allenamenti perché aveva dei piccoli problemi fisici. Ultimamente invece si allena con continuità, fa dei buoni volumi di lavoro. Due anni fa era tra i terzini più forti al mondo, ha grande qualità e per come si sta allenando merita l'occasione avuta oggi".

E ancora: "Tutti i miei giocatori sono importanti, specie coi cinque cambi. Oggi era la partita di Lozano, la settimana prossima può essere quella di Younes. Per noi è importante avere cinque cambi, ci può dare una gran mano. A me non piace portare rancore, ma credo fortemente che quando si fa parte di un gruppo bisogna andare tutti nella stessa direzione, allenarsi al 100%. Bisogna pedalare".

Sarebbe facile rinunciare a Milik? "Io non parlo di soldi perché non sono miei. Io faccio una valutazione con Giuntoli e De Laurentiis. Arek ha un contratto in scadenza, lui sa che per me ci sono pochi giocatori da andare a prendere più forti di lui. Sa il rispetto che ho, calcisticamente e umanamente, per lui".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments