QUI NAPOLI

Napoli, Gattuso: "Complicato il cammino, non possiamo più sbagliare"

"Forse abbiamo preso troppi complimenti dopo l'ultima partita con l'Atalanta..."

  • A
  • A
  • A

Dopo la sconfitta con Az Alkmaar in Europa League, Gennaro Gattuso mastica amaro. "Non dovevamo perdere, il possesso palla va bene, ma è stato sterile - ha spiegato il tecnico del Napoli analizzando la gara -. Ci vuole più veemenza e più fame, oggi abbiamo giocato poco senza palla". "Abbiamo complicato il cammino e ora non possiamo sbagliare più - ha aggiunto -. Forse abbiamo preso troppi complimenti dopo l'ultima partita con l'Atalanta...".

Getty Images

"Potevamo starci una giornata oggi, non avremmo segnato: la sensazione era questa - ha proseguito Gattuso -. Abbiamo preso mezzo tiro in porta e l'abbiamo persa. Abbiamo fatto un possesso palla sterile, facendo il solletico agli avversari". "Dovevamo giocare meglio senza palla, per il resto abbiamo fatto quello che dovevamo - ha spiegato -. Noi abbiamo comandato la partita, ma negli ultimi 10-15 metri potevamo fare meglio". "Quando succedono queste cose legate al Covid, vengono sempre fuori le motivazioni - ha continuato il tecnico azzurro -. L'AZ non ha mai difeso così. Di solito fa gioco, invece è venuto qui solo a difendersi, facendo una partita di gran mentalità". "Ogni partita è una storia a sé, il bello del calcio è questo - ha aggiunto -. Tra tre giorni abbiamo la possibilità di rifarci". 

Poi sul gol preso: "Abbiamo concesso un solo tiro più quello del gol. Non c'è stata la sensazione che potessimo prendere ripartenze". "Questo tipo di partite esiste, è un'altra competizione - ha aggiunto -. Che ci serva da lezione". Infine una battuta sulle assenza: "Il fatto che manca Zielinski o Elmas fa mancare qualcosa, ma rifarei tutto perché la prestazione mi è piaciuta. Non è una questione di stanchezza. Questa squadra deve trovare la via del gol, quando gioca così, perché poi è chiaro che si va a rischiare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments