Napoli-Espanyol 2-0, decidono Mertens e Albiol

Gli azzurri convincono in amichevole a sei giorni dal preliminare di Champions

Buon test per il Napoli, che a sei giorni dal preliminare di Champions contro il Nizza fa le prove generali contro l'Espanyol in amichevole. Al San Paolo finisce 2-0 per gli uomini di Sarri, che sbloccano la gara al 35' grazie a un preciso calcio di punizione di Mertens. Nella ripresa è Albiol a trovare il bis con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner (55'). Male gli spagnoli, praticamente mai pericolosi.

LA PARTITA
Equilibrio, ordine e idee chiare. Il precampionato del Napoli si chiude con un successo che consegna una sensibile dose di fiducia agli uomini di Sarri, che tra sei giorni - nell'andata del preliminare di Champions contro il Nizza - scenderanno in campo per giocarsi già una prima fetta importante della stagione. Le buone sensazioni non nascono tanto dal risultato, che comunque male non fa, bensì dall'atteggiamento messo in campo dai partenopei, attenti nel concedere praticamente nulla all'Espanyol, incapace per 90 minuti di tirare nello specchio della porta. Contro il Nizza, visto che l'andata si giocherà al San Paolo, bisognerà innanzitutto stare particolarmente attenti dietro e poi servirà essere letali in attacco. Ecco, è forse questa la maggiore area di miglioramento del Napoli, che ormai gioca a memoria e fraseggia con efficacia, ma davanti sbaglia ancora qualche gol di troppo.

Sarri parte con il solito tridente (Callejon-Mertens-Insigne) e a centrocampo conferma Jorginho, preciso e lucido nell'organizzare la manovra. Il primo tempo degli azzurri è notevole per quanto riguarda il ritmo e le trame architettate sempre palla a terra, anche negli spazi più stretti e complicati. Il vantaggio porta la firma di Mertens, che lascia immobile il portiere con una pennellata su punizione (35'). L'Espanyol, deludendo non poco, non trova margini per replicare e finisce per limitare i danni, visto che il 2-0 con cui si chiude il match (albiol trova il bis al 55' con un colpo di testa su calcio d'angolo) sta molto stretto ai padroni di casa, che nell'ultimo quarto d'ora si godono lo scatenato Ounas: entrato al posto di Insigne, l'algerino classe 1996 fa subito divertire il San Paolo con guizzi e accenni di grande talento, come la conclusione di sinistro che termina sul palo al 79'. Sarri fa ruotare la squadra e trova buone risposte da ogni protagonista: la stagione sarà lunga, serviranno le forze di tutti.

IL TABELLINO

NAPOLI-ESPANYOL 2-0

Napoli (4-3-3): Reina (27' st Sepe); Maggio (15' st Hysaj), Albiol (27' st Maksimovic), Koulibaly (15' st Chiriches), Ghoulam (30' st Mario Rui); Allan (27' st Rog), Jorginho (30' st Diawara), Hamsik (15' st Zielinski); Callejon (30' st Giaccherini), Mertens (15' st Milik), Insigne (30' st Ounas).
A disp.: Rafael. All.: Sarri
Espanyol (4-4-2): Adrian Lopez; Javi Lopez, Hermoso (35' st Lopez), Diop, Aaron; Jurado (12' st Perez), Fuego, Roca (1' st Melendo, 45' st Puado), Piatti (1' st Granero); Baptistao (17' st Alvaro Vazquez), Gerard (20' st Garcia).
A disp.: Edu, Gonzalo, Royo, Pol Lozano. All.: Sanchez Flores
Arbitro: Guida
Marcatori: 35' Mertens (N), 10' st Albiol (N)
Ammoniti: 
Roca, Fuego (E)
Espulsi: -

TAGS:
Calcio
Napoli
Espanyol

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X