milan

Milan: Ibra ci prova fino all'ultimo per Napoli, poche speranze per Romagnoli

L'attaccante ha svolto un allenamento personalizzato sul campo, mentre il capitano rossonero ha lavorato a parte in palestra

  • A
  • A
  • A

Zlatan Ibrahimovic non si arrende: non sono ancora del tutto sfumate le speranze per il Milan di recuperarlo per la panchina in vista del big match scudetto di domenica sera al 'Maradona' contro il Napoli. Nell'allenamento di Milanello all'antivigilia, l'attaccante svedese - fermo dal 23 gennaio per un'infiammazione al tendine d'Achille accusata nella partita contro la Juve - ha svolto lavoro personalizzato sul campo. Decisiva a questo punto sarà la seduta di rifinitura per capire se Ibra si sentirà pronto per rientrare e di essere nella lista dei convocati del tecnico Stefano Pioli.

© Getty Images

Poche possibilità invece per Alessio Romagnoli di recuperare in tempo per il Napoli. Il capitano rossonero in mattinata ha svolto solo lavoro in palestra. A ogni modo l'allenatore rossonero ragiona in modo pragmatico e continua a pensare ad affrontare la squadra di Spalletti contando Ibra e Romagnoli come indisponibili: se poi ce la faranno, tanto di guadagnato. Dopotutto lo svedese è assente dal derby di ritorno in campionato, sei partite saltate a causa dell'infiammazione al tendine d'Achille, e nonostante la frenata delle ultime gare, i rossoneri senza il loro numero 11 hanno messo insieme - contando ogni competizione - tre vittorie e tre pareggi. Di più: Ibra era presente in sei delle otto sconfitte stagionali, dimostrando come il gruppo ormai riesca a sopperire anche alla sua assenza.

Le scelte sono praticamente fatte, in difesa - come in Coppa Italia a partita in corso - sarà il turno di Kalulu a fianco di Tomori mentre davanti sarà Giroud il finalizzatore designato. Rispetto a martedì rientrerà Tonali, squalificato in Coppa, mentre in difesa Calabria si riprenderà il posto a scapito di Florenzi.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti