L'INTERVISTA

Lazio, Tare: "Milan? Ho scelto con il cuore"

Il ds spiega il corteggiamento rossonero estivo: "Andare via sarebbe stato sbagliato"

  • A
  • A
  • A

Igli Tare ha pianificato una Lazio finalmente da Champions League ("Ho fretta di raggiungerla, il gruppo sa che negli ultimi 3 anni che avremmo tranquillamente potuto giocarla") ma la storia poteva andare in tutt'altra maniera. Il corteggiamento estivo del Milan è stato serio e lo stesso ds lo racconta così: "Boban è stato un mio idolo, Maldini esemplare da giocatore e da dirigente. Ho toccato con mano l'atto d'amore che hanno compiuto. Ma anche la mia è stata una scelta di cuore, andare via sarebbe stato sbagliato. Ho scelto col cuore, non con i soldi".

Tare, nell'intervista al Corriere dello Sport, non nasconde il suo sentimento per l'ambiente biancoceleste: "Quando vado all'estero mi accorgo che la Lazio è un nome importante. Prima di andare via da qui ci penserò molto bene, so di aver creato qualcosa di bello insieme a società, staff tecnico e giocatori".

A proposito di giocatori, anche Milinkovic-Savic sarebbe potuto andare via: "Se fosse partito, Yazucu aveva le caratteristiche giuste per sostituirlo. Ma c'era anche un altro nome. Ora allungherà il contratto di un anno ma sempre mantenendo gli equilibri giusti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments