Lazio, Immobile da Scarpa d'Oro: "Sono contento, ci serve continuità"

Inzaghi: "Contento della vittoria, qui è difficile per tutti"

  • A
  • A
  • A

5 gol alla Spal, qualche sbavatura di troppo in difesa ma la zona Champions agguantata. S. Inzaghi è soddisfatto della prova dei suoi: "Avevo timore di questa trasferta, ma i ragazzi sono stati bravi nonostante un inizio di partita con qualche difficoltà per merito della Spal, una squadra che in casa metterà in difficoltà molti". Protagonista di giornata Immobile, autore di 4 gol: "Scarpa d'Oro? Devo continuare così, le responsabilità aumentano".

Si era portato a casa il pallone dopo la tripletta contro il Milan, ma nella sua collezione personale non aveva ancora il pallone giallo. Ciro Immobile si regala una risata dopo i quattro gol alla Spal: "Mi mancava il pallone invernale. Sono felice per la vittoria, ci serviva per dare continuità a un grande campionato che stiamo facendo. Ora vogliamo fare ancora meglio nel girone di ritorno. Dall'inizio i nostri obiettivi sono rimasti quelli, dobbiamo tenere un passo importante perché Inter e Roma corrono e noi non vogliamo essere da ameno".

Certo, i quattro gol lo proiettano in alto: primo nella classifica dei marcatori in Serie A, con 20 reti, 26 stagionali con la Lazio, 27 contando anche la Nazionale. C'è chi si chiede se questo Immobile, in testa al momento nella classifica della Scarpa d'Oro (40 punti, Cavani è a 38), voglia conservare questo particolare primato: "Devo continuare così, le responsabilità aumentano, voglio fare bene in tutte e tre le competizioni. La concorrenza è agguerrita e ci vuole continuità. Il poker di oggi è bello ed importante".

Inzaghi esalta i suoi gioielli: "Luis Alberto e Immobile sono stati bravissimi, ma anche gli altri hanno fatto davvero bene. Penso ad esempio all'assist fatto da Milinkovic: un mix di classe, tecnica e furbizia. Siamo contenti: volevamo questi tre punti. Ora ci riposeremo come giusto che sia e poi al rientro penseremo al tour de force che ci aspetta. Forse avremmo dovuto avere qualche punto in più, ma tant'è: cercheremo di fare un girone di ritorno migliore di quello di andata, oltre a onorare al massimo la Coppa Italia e l'Europa League che ci vedono pienamente coinvolti".

Qualche gol subito di troppo che va ad inserirsi nel discorso De Vrij. Inzaghi spiega: "I gol subiti non mi preoccupano, ultimamente subivamo meno e oggi alla fine abbiamo semplicemente concesso un rigore e un altro gol su di una respinta nostra sbagliata. Un regalo dal mercato? Con calma e lucidità parleremo con la società e vedremo se si potrà migliorare questo organico. De Vrij? Siamo in attesa degli eventi: lui sa qual è il mio pensiero, per noi è un top player, è indispensabile. Lui deve stare tranquillo e giocare e se alla fine rimarrà saremo contenti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments