NUOVA PROPRIETA'

L'Imolese sogna in grande con il duo Deni-Conte

Nuova proprietà per la squadra di Serie C: "Vogliamo posizione il brand nel calcio ad alto livello"

  • A
  • A
  • A
© ufficio-stampa

Presentato il nuovo corso dell'Imolese calcio. L’obiettivo di Giuseppe Deni, nuovo proprietario del club e anche attuale presidente dell'Akragas calcio è sviluppare un polo che sviluppi il lato business in un'area ad alta densità di imprese ed eccellenze a fianco alla crescita sportiva. Secondo Deni ci sarebbero già gruppi americani e cinesi aperti alla possibilità di sposare il progetto. Questo quanto emerso dalla conferenza stampa di presentazione della nuova proprietà, che si è tenuta presso il centro sportivo “Bacchilega”. 

La nuova squadra societaria è composta da figure di lungo corso nel calcio, ma contestualmente nel mondo della finanza come quella del neo Dg Luigi Conte che è anche presidente di Anasf l'associazione dei consulenti finanziari. È lo stesso direttore generale a illustrare l’ambizioso progetto targato Deni: “L’Imolese non è solo prima squadra e relativi risultati soddisfacenti delle ultime settimane, ma c’è un settore giovanile e un brand che devono essere valorizzati. È un obiettivo a tendere come lo è creare un accordo con la città per appassionare i tifosi, riportarli allo stadio e per collegarsi con le altre eccellenze locali, dall’autodromo alle altre realtà sportive. Vogliamo posizionare il brand Imolese nel calcio ad alto livello". 

Valorizzare le eccellenze sportive del territorio e creare le giuste sinergie tra loro, sono infatti alcuni dei principali obiettivi del direttore generale Conte. Sul modello Monterosi, quello che cita in conferenza come esempio di progetto virtuoso cui in passato ha avuto un ruolo centrale. La favola Monterosi che dalla seconda categoria è salita in C in pochi anni. Ingrediente del successo anche quelle alleanze con il territorio e con le realtà sportive che gravitavano intorno alla piccola cittadina di 3000 abitanti. Il modello, in scala più grande e importante, è l'obiettivo cui tendere.

A proposito di eccellenze e di sogni, un segnale è stato lanciato alla “rossa” di Maranello e alla suggestione che un giorno possa legare il suo iconico brand alla realtà dell’Imolese calcio. La palla ora è nella illustre metà campo della regina dei motori.

Dopo gli obiettivi del nuovo corso arriva il campo: stasera Coppa Italia contro il Padova per continuare la striscia positiva di risultati e dare fiato al nuovo progetto e all'entusiasmo della città.

© ufficio-stampa

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti