QUI JUVE

Paratici: "Super League era occasione per aiutare il calcio"

"Le critiche? Per parlare di un argomento bisogna essere preparati... Valori e meritocrazia non li ha mai messi in dubbio nessuno"

  • A
  • A
  • A

L'argomento Super League è stato trattato anche da Fabio Paratici, che prima di Juve-Parma ha risposto per le rime alle parole del ds emiliano Alessandro Lucarelli ("Chi crea una lega per ricchi non è uomo di sport e un pessimo imprenditore"). “Rispettiamo le opinioni di tutti e in queste 72 ore hanno parlato tutti. E dico proprio tutti. Per parlare di un argomento bisogna essere anzitutto preparati, io non parlo di medicina con un professore che opera. Questo è un argomento più popolare. Rispettiamo le opinioni di tutti, ma non posso considerare tutte le interviste di chiunque possa parlare", ha detto il ds bianconero.

Vedi anche Flop Super League: Tapiro gigante per la Juve di Agnelli Calcio Flop Super League: Tapiro gigante per la Juve di Agnelli "Rispettiamo le opinioni di tutti, prima di tutto quella dei tifosi che sono importantissimi e ci mancano tanto. Valori e meritocrazia non li ha mai messi in dubbio nessuno, tantomeno noi. Rimaniamo convinti della bontà dell'idea e del progetto. Era un'occasione unica per dare una mano a tutta la piramide e la struttura del calcio. Era un aiuto, ma come tutti i cambiamenti necessitano di essere metabolizzati per capire che sarebbe stato un bene per il calcio", ha aggiunto.

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments