Paratici a Dubai con Jorge Mendes, la Juventus fiuta l'occasione James Rodriguez

I bianconeri potrebbero piombare sul colombiano, che non sarà riscattato dal Bayern Monaco

  • A
  • A
  • A

Difficile migliorare una squadra come la Juventus, che ha ottenuto un pareggio e soltanto vittorie nel girone d'andata, ma Fabio Paratici è già al lavoro per regalare a Massimiliano Allegri un altro top player per completare una rosa già straordinaria. Mentre continuano i contatti con Aaron Ramsey, per cui i bianconeri hanno già presentato la loro offerta, si fa largo anche l'idea che porta a James Rodriguez, più di un'idea, un'occasione.

L'attaccante colombiano di proprietà del Real Madrid è in prestito biennale al Bayern Monaco, ma il club bavarese non sembra intenzionato ad esercitare il diritto di riscatto fissato a 42 milioni. I tedeschi hanno tempo fino al 15 giugno, ma complici i problemi fisici di James (ai box a causa della rottura parziale del legamento collaterale laterale) con ogni probabilità lo rimanderanno a Madrid, dove però troverebbe un club non proprio entusiasta di puntare su di lui per la prossima stagione.

Una situazione che potrebbe favorire la Juventus, che per nulla intimorita dalle difficoltà incontrate dalla rivelazione dei Mondiali del 2014 in Germania, è pronta ad inserirsi giocando il jolly Jorge Mendes, procuratore del colombiano in ottimi rapporti coi bianconeri dopo l'affare Cristiano Ronaldo di questa estate. In questi giorni infatti Mendes si trova a Dubai, così come Paratici, per i Globe Soccer Awards e il Corriere dello Sport ipotizza un possibile incontro tra i due per parlare di James Rodriguez, per cui la Juve di sicuro rappresenterebbe una destinazione molto gradita.

Stando a La Repubblica, sulla scia dell'affare CR7 i bianconeri starebbero studiando un altro colpo straordinario per giugno: Kylian Mbappé. Il francese è il grande sogno del presidente Agnelli, che vorrebbe regalare ai tifosi bianconeri un altro fenomeno. E per arrivare al'arraccante del Psg la Juve sarebbe pronta a sacrificare Paulo Dybala, da cui potrebbero arrivare almeno un centinaio di milioni. Fabio Paratici però smentisce: "Solo fantasie".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments