LA MOSSA

Juventus e cori razzisti: ricorso contro la chiusura della Curva Sud

Allo stato attuale delle cose, il primo anello della Curva Sud rimarrà chiuso nella gara contro il Napoli

  • A
  • A
  • A
Juventus e cori razzisti: ricorso contro la chiusura della Curva Sud - foto 1
© Getty Images

La Juventus ha presentato ricorso contro la squalifica del primo anello della Curva Sud in seguito ai cori razzisti durante la partita di Coppa Italia contro l'Inter. Il CFO Calvo lo aveva annunciato prima della sfida di campionato contro la Lazio e ora la mossa è stata formalizzata. Allo stato delle cose, infatti, la curva bianconera è chiusa per la sfida di campionato contro il Napoli. Tra le motivazioni per il ricorso presentato la tempestività nel punire i responsabili e una procedura non rispettata.

Le motivazioni - ""Da quanto abbiamo letto negli atti - ha spiegato Calvo -, i cori si sarebbero sentiti dal 35' del secondo tempo, si sarebbe dovuto attivare il protocollo che consiste nell'interrompere la gara e fare un annuncio. Nessuno ci ha avvisati. Inoltre non è stato valutato il fatto che siamo stati tempestivi nell'individuare e punire i responsabili. Vorrei poi fare una riflessione sul fatto che la partita era fuori abbonamento, e molti tifosi abbonati in campionato non erano allo stadio martedì. Non credo che punire tanti che erano assenti sia educativo in questo caso".

Il responso arriverà il 14 aprile.

Vedi anche Juve-Inter, il Giudice Sportivo: tre giornate a Cuadrado, una a Lukaku e Handanovic Coppa Italia Juve-Inter, il Giudice Sportivo: tre giornate a Cuadrado, una a Lukaku e Handanovic

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti