L'INTERVISTA

Juventus, Del Piero e un possibile futuro da presidente: "Il mio cuore è lì..."

L'ex capitano ha parlato anche del -15 negli studi di ‘CBS Golazo': "In Italia tutti odiano la Juve"

  • A
  • A
  • A

Alessandro Del Piero senza peli sulla lingua negli studi di ‘CBS Golazo' assieme a Thierry Henry e Jamie Carragher. L'ex capitano della Juventus ha parlato delle vicissitudini giudiziarie del club bianconero e, sollecitato dall'ex attaccante francese, ha anche aperto le porte ad un futuro da presidente: "Ci sono tante voci ogni volta che torno allo Stadium, non sono qui per dire sì o no perché è una cosa enorme, ma il mio cuore è ancora lì...". "Guardo sempre tutto quello che riguarda la Juve da un punto di vista diverso - ha aggiunto - cercando di mettere da parte l'emotività anche se è dura. Non credo che puoi pensare un ruolo solo per te stesso ma costruire un team perché ci sono tante cose da fare in un club".

"Sono stato tifoso della Juve prima ancora di giocarci, ho trascorso poi lì 19 anni, ho attraversato la crisi del 2006 e c'è voluto tempo per ricostruire, ci sono voluti sei anni per tornare a vincere - ha dichiarato poi Del Piero sollecitato sulla questione penalizzazione e sugli altri filoni del processo sportivo che attendono i bianconeri - So come si sentono i giocatori, non sai cosa succederà, è dura, per questo secondo me stanno facendo grandi cose".

Il 19 aprile i 15 punti potrebbero essere restituiti ai bianconeri: "Sì, c'è la possibilità che quei punti vengano restituiti - ha detto l'ex numero 10 - ma la prima cosa che bisogna dire è che in Italia tutti odiano la Juve, per comprendere completamente qual è lo scenario. La sentenza della Corte Federale? In questo particolare momento non puoi prendere una decisione a stagione in corso. Dovresti andare avanti, fare quello che devi fare e se qualcuno ha sbagliato decidere nella prossima stagione cosa fare. Togliere 15 punti nel mezzo della stagione, forse ne tornano indietro 10, chi lo sa… è un po'… anche per le altre squadre. Se le restituiscono i punti, la Juve è seconda. Dunque sono montagne russe e penso che Allegri e la squadra stiano facendo molto bene".

Vedi anche Manovra stipendi: Juve, sul piatto anche l'ipotesi patteggiamento juventus Manovra stipendi: Juve, sul piatto anche l'ipotesi patteggiamento

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti