Il fratello di Dybala: "Paulo scontento, non sarà l'unico a lasciare la Juventus"

Gustavo Dybala senza mezzi termini: "Problemi in campo: non si può niente contro Cristiano Ronaldo"

Il fratello di Dybala: "Paulo scontento, non sarà l'unico a lasciare la Juventus"

Paulo Dybala è uno dei giocatori indicati come possibili partenti nella Juventus, per fare cassa ma anche per l'imperfetto rapporto con Allegri (ammesso che il tecnico resti in bianconero). Un indizio - anche se è riduttivo definirlo così - in più arriva dalle parole del fratello della Joya, Gustavo: "Ci sono molte possibilità che Paulo lasci la Juve, ha bisogno di un cambiamento. Non è felice e non sarà l'unico ad andarsene".

Gustavo Dybala, parlando a Radio Impacto Cordoba, ha anche specificato i motivi dell'infelicità del fratello: "Fuori dal campo nessun problema con Cristiano Ronaldo. I problemi sono in campo: non si può contro di lui e Paulo è giovane...". Su una cosa, però, Gustavo non si sbilancia: "Rimarrà in Italia o andrà all'estero? Questo non lo posso dire". Anche se poi lascia trapelare qualcosa: "Era molto a suo agio in Italia, ora non lo è più".

L'allarme in casa Juve risuona sentendo anche la parte dell'intervista in cui Gustavo tira in ballo altri componenti della squadra: "Molti giocatori bianconeri sono scontenti, non solo Paulo. Non sarà l'unico ad andarsene".

TAGS:
Juventus
Mercato
Allegri
Dybala
Fratello
Gustavo
Cessione
Inter

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X