DALL'ARGENTINA

Dybala, il fratello Gustavo viola la quarantena in Argentina: indagato

Lo riferiscono i media locali: a denunciarlo, con la compagna, i vicini

  • A
  • A
  • A

Il fratello di Paulo Dybala, Gustavo, è indagato dalla polizia di Cordoba, in Argentina, per aver violato con la sua compagna la quarantena, cui era stato messo insieme alla mamma dopo l'accertata positività dell'attaccante della Juve al coronavirus. I tre erano stati infatti in Italia fino all’11 marzo. La sua famiglia era stata subito prelevata dalla sua abitazione e trasferita all'ospedale Rawson di Cordoba per eseguire i tamponi.

Secondo quanto riferito dai media argentini, sono stati alcuni vicini del complesso 'Altos de Villasol' a denunciare Gustavo, che dopo appena due giorni di quarantena, usciva con la sua compagna. Per entrambi l'imputazione è disobbedienza all'autorità, col sospetto di aver violato l'ordine di isolamento obbligatorio del Presidente argentino Alberto Fernández per il coronavirus dopo il ritorno dai paesi a rischio.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments