Terremoto Inter: via la fascia a Icardi, il capitano è Handanovic. E Maurito resta a casa: non va a Vienna

La decisione della società dopo le polemiche sul rinnovo. Alle 18,30 la verità di Spalletti: lo aveva convocato per Vienna, Maurito ha deciso di non partire

  • A
  • A
  • A

Un vero e proprio terremoto scuote il mondo Inter: Mauro Icardi non è più il capitano della squadra di Spalletti. Il club, con un tweet, ha comunicato che da oggi la fascia sarà sul braccio del portiere Samir Handanovic. Una decisione clamorosa maturata dalla dirigenza dopo le numerose polemiche legate al rinnovo dell'attaccante argentino. Un vero e proprio periodo buio per il numero 9 interista. E non solo: Icardi è stato depennato anche dalla lista dei convocati per la gara di Europa League domani sera a Vienna. Alle 18,30, poi, la verità sul mancato viaggio di Icardi verso Vienna: Spalletti lo aveva convocato, ma è stato lui, Maurito, a non voler partire. "Questa è la verità", ha detto Spalletti.

Poi ecco l'altra decisione forte: Icardi non è stato convocato per la trasferta di Europa League. La decisione è stata resa nota alle 14,45 quando è stata diramata la lista dei convocati per la partita di domani sera contro il Rapid Vienna e per quattro ore si è pensato che la decisione era della società. Poi alle 18,30 la clamorosa verità spiegata da Spalletti: aveva convocato Icardi per la trasferta, ma è stato Maurito a rinunciare.

Una curiosità. Ieri sera l'account spagnolo dell'Inter ha postato una foto di Icardi che si toglie la fascia per cederla a Lautaro Martinez e l'emoticon "soon". Letta a posteriori poteva sembrare una sorta di spoiler per ciò che è accaduto oggi ma la realtà è che non c'entra nulla con la vicenda odierna, una semplice coincidenza (tra l'altro beneaugurante, sperando che Lautaro faccia bene in nerazzurro come Icardi).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments