verso inter-roma

Inter, Moratti: "Lukaku come Ronaldo? I tifosi non dimenticano certe cose"

L'ex presidente nerazzurro: "Difficile un paragone tra Lukaku e Ronaldo. I tifosi liberi di fare ciò che vogliono purché restino nella legalità"

  • A
  • A
  • A

Countdown per Inter-Roma e per la contestazione che la Curva Nord ha annunciato verso Romelu Lukaku. Un argomento di cui ha parlato anche Massimo Moratti, rispondendo così alla domanda su un possibile paragone tra il dietrofront del belga e quando Ronaldo giocò il primo derby con la maglia del Milan dopo gli anni in nerazzurro: "Il pubblico non dimentica certe cose anche se è sempre difficile fare confronti. I tifosi sono liberi di fare quello che vogliono, purché restino nella legalità. Certo, non sarà una cosa piacevole e può disturbare il giocatore ma penso che anche lui possa tranquillamente resistere".

L'ex presidente dell'Inter a Lapresse sulla squalifica di Mourinho, che dunque non sarà a San Siro: "Non è la prima volta che succede, non se l'abbia fatto apposta. Io resto sempre dalla sua parte". Infine, su chi sarà favorito: "L'Inter è in grandissima forma, ma resta un match difficile perché la Roma arriverà preparata".

Vedi anche Inter, a San Siro 30mila fischietti per Lukaku: la Roma non c'entra, il  tradimento  un affare personale  Calcio Inter, a San Siro 30mila fischietti per Lukaku: la Roma non c'entra, il tradimento un affare personale 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti