Lautaro e De Vrij tornano ma il timore è per Brozovic: senza il croato sono problemi

L'argentino e l'olandese si sono allenati in parte col gruppo, martedì esami per il croato

  • A
  • A
  • A

Se Lautaro e De Vrij sono quasi abili e arruolabili, discorso diverso (e peoccupante) è quello che riguarda Brozovic. Con sette partite ancora da disputare e cinque punti di vantaggio sulle contendenti per l'accesso alla Champions, l'Inter può stare solo relativamente tranquilla: ecco perché l'assenza del solo vero uomo imprescindibile non può che preoccupare Spalletti e i tifosi nerazzurri.

Intendiamoci. Lautaro ha dimostrato di meritarsi una maglia da titolare, ma il ritorno di Icardi non lascia certo sguarnito il fronte d'attacco. De Vrij, allo stesso modo, è un perno fondamentale della difesa nerazzurra, ma anche la sua assenza è stata ben compensata da Miranda, tanto che l'Inter ha collezionato ieri il 15esimo clean sheet della stagione (solo la Juve ha tenuto più volte la propria porta imbattuta, 16 per la precisione).

Che i due si siano oggi allenati in parte in gruppo e che possano rientrare già con il Frosinone è di certo una buona notizia. Ma è a centrocampo che l'Inter è sguarnita, perché non c'è chi possa sostituire realmente Brozovic: non Nainggolan, che non è un regista, né Borja Valero, non tanto per caratteristiche tecniche ma per tenuta atletica. Il croato, vero regista cuore-cervello dell'Inter, rischia di saltare non solo il match coi ciociari ma anche quello con la Roma e forse pure quello con la Juve:  martedì, presumibilmente, si sottoporrà agli esami diagnostici per chiarire l'entità dell'infortunio ai flessori della coscia destra che lo ha messo ko contro l'Atlanta. Spalletti e tutti gli interisti incorciano le dita.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments