Juve, ricorso "inammissibile": lo scudetto del 2006 resta all'Inter

Il Tribunale federale nazionale ha rigettato l'istanza dei bianconeri: confermato il titolo assegnato ai nerazzurri dopo lo scandalo Calciopoli

Juve, ricorso "inammissibile": lo scudetto del 2006 resta all'Inter

Lo scudetto del 2006 resta all'Inter. È stato dichiarato "inammissibile" il ricorso della Juventus per ottenere l'annullamento della delibera con cui il Consiglio federale, il 18 luglio 2011, dichiarava la mancanza di presupposti giuridici per la revoca del titolo assegnato ai nerazzurri in seguito allo scandalo Calciopoli che portò alla retrocessione in B degli storici rivali.


Lo ha deciso la Sezione Disciplinare del Tribunale Federale Nazionale che, secondo quanto informa la Figc, "ha rigettato l'istanza di sospensione promossa dalla Juve e dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla stessa stessa tendente ad ottenere l'annullamento della delibera suddetta". 

Nel dispositivo firmato dal presidente del Tribunale, Cesare Mastrocola, si rileva che la Juventus aveva presentato nei mesi scorsi analogo ricorso al Collegio di Garanzia presso il Coni e che lo stesso Tribunale aveva per questo disposto il rinvio della trattazione del procedimento in attesa della pronuncia del Collegio. Lo scorso maggio, il Collegio ha dichiarato inammissibile il ricorso della Juventus e per questo "verificata la sostanziale identità tra i due procedimenti promossi parallelamente dinanzi al Tribunale federale e al Collegio di Garanzia", il Tribunale si è espresso respingendo a sua volta il ricorso.

TAGS:
Inter
Juventus
Scudetto
2006
Calciopoli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X