QUI INTER

Inter, Inzaghi: "Vincere così a Napoli ci rende felici, è stata un prova di forza"

Il tecnico nerazzurro: "Ho abbracciato uno a uno i ragazzi, se lo meritano"

  • A
  • A
  • A

Dopo il tris rifilato al Napoli, Simone Inzaghi è soddisfatto della prestazione della sua Inter. "Nel primo tempo eravamo partiti bene e avevamo segnato con Thuram, ma il gol è stato annullato per pochissimi centimetri - ha spiegato a DAZN il tecnico dell'Inter -. Avevamo di fronte i Campioni d'Italia. Abbiamo rischiato sulla traversa di Politano e poi sulla parata di Sommer, però sono contentissimo". "Ho abbracciato uno a uno i ragazzi, se lo meritano - ha aggiunto -. Era la quinta trasferta nelle ultime sei gare, vincere così a Napoli ci rende felici, ma sappiamo che c'è ancora tantissimo lavoro da fare". "E' stata una prova di forza e di squadra - ha continuato -. Da parte di chi ha iniziato il match e anche di chi è entrato". 

Vedi anche Le pagelle di Napoli-Inter: Barella da applausi, Sommer è un muro, Osimhen e Kvara steccano napoli Le pagelle di Napoli-Inter: Barella da applausi, Sommer è un muro, Osimhen e Kvara steccano

"Dopo 18 minuti si è fatto male De Vrij, ma non volevo spostare Darmian dalla destra e ho preferito optare per Carlos Augusto che è stato bravissimo nonostante fossero tanti mesi che non giocava in quella posizione - ha proseguito Inzaghi analizzando la gara -. Non era facile, avevamo di fronte i Campioni d'Italia". "Avevamo bisogno di una prova così - ha aggiunto -. Nella ripresa dopo il 2-0 siamo diventati padroni del campo". "Bisognavamo mettere in conto di soffrire un po' a Napoli - ha continuato -. Il Napoli più lo si tiene lontano dall'area, meglio è. Quando abbiamo sofferto di più è perché ci siamo abbassati troppo".

Poi qualche battuta sul tandem d'attacco. "Thuram e Lautaro come Milito ed Eto'o? Assolutamente, uno più d'area e uno che gli gira attorno - ha commentato il tecnico nerazzurro -. Loro due hanno fatto la storia del club, Lautaro la sta facendo da anni e Marcus è arrivato quest'anno con tantissima fame". "Tutto senza dimenticare che abbiamo ritrovato due attaccanti alle loro spalle che ci possono aiutare", ha aggiunto. 

"La squadra ha fatto tre mesi e mezzo buonissimi e inaspettati. Cambiando tanti giocatori, non era facile. Avevamo la speranza e la disponibilità dei giocatori ha fatto il resto", ha proseguito Inzaghi parlando del rendimento dell'Inter in questa stagione. "Carlos Augusto era quasi due anni che non faceva più il terzo di difesa, ma lo ha fatto con grande qualità stasera - ha ribadito il tecnico nerazzurro tornando a parlare della prestazione del brasiliano -. Avevo parlato con lui e sapevo che poteva essere un'alternativa".

Poi qualche considerazione sugli infortuni e sugli uomini da recuperare in difesa. "Settimana prossima cercheremo di inserire Bastoni. Poi vedremo le condizioni di De Vrij e Dumfries. Per De Vrij c'è meno ottimismo - ha spiegato -. Tra dieci- quindici giorni dovrebbe rientrare anche Pavard". 

"L'Inter sta ammazzando il campionato? Domani scriveranno che non abbiamo rivali, ma mercoledì sul 3-0 del primo tempo stavano già preparando altri titoli - ha concluso Inzaghi -. Siamo abituati, i ragazzi sono stati toccati già altre volte". 

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti