QUI INTER

Inter, Inzaghi mastica amaro: "C'è rammarico, ma la prestazione c'è stata"

Il tecnico nerazzurro: "Avanti due volte, una squadra come la nostra deve vincere questa partita"

  • A
  • A
  • A

Dopo due vittorie, l'Inter di Simone Inzaghi ha rallentato sul campo della Sampdoria facendosi rimontare due volte: "Sono rammaricato perché questa partita dovevamo e volevamo vincere - ha commentato, abbiamo sbagliato tre occasioni semplici. Sarebbe stato importantissimo, ma la prestazione c'è stata". I nerazzurri sono stati in vantaggio due volte: "Una squadra come la nostra deve portare a casa la vittoria. Ci resta l'amaro in bocca".

Simone Inzaghi è solo all'inizio del lavoro alla guida dell'Inter: "Sono molto soddisfatto perché ho trovato una società, una squadra e una tifoseria molto disponibili. Sapevamo delle difficoltà, ma sette punti in tre gare non è male. La società si è fatta trovare pronta per sistemare la squadra dopo le cessioni importanti prendendo giocatori funzionali, ma ora pensiamo al Real Madrid".

Contro la Sampdoria non è stata una partita semplice: "Lo avevamo detto anche stamattina che la partita si sarebbe più aperta alla fine anche con i cambi, e infatti stavamo creando tanto. Poi purtroppo ci siamo ritrovati in 10 negli ultimi 20 minuti e magari rischi addirittura di perdere. Ci resta l'amaro in bocca, ma ora dobbiamo ritrovare anche i giocatori perché sono importanti con tutti questi impegni. Già mercoledì abbiamo un match importantissimo".

La rosa, senza impegni con la nazionale è lunga, più di quanto Inzaghi fosse abituato alla Lazio: "Ho avuto 7 giocatori fino a giovedì e stamattina ho dovuto parlare tanto visto che alcuni erano arrivati solo ieri e chi non aveva risposato. Una rosa attrezzata per le tre competizioni, quindi voglio avere tutti a disposizione. Pensare di non avere Bastoni e Sensi mi spiace perché sono importantissimi anche in chiave rotazioni. Stefano non ci sarà contro il Real, Bastoni vedremo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments