Inter, De Boer: "Troppe distrazioni e Brozovic andava in discoteca"

L'ex allenatore nerazzurro: "Perso troppe energie per quello che succedeva lontano dal campo"

  • A
  • A
  • A

La storia è sempre la stessa. Frank De Boer torna sulla breve esperienza all'Inter raccontando che tre mesi gli sono sembrati un anno. Ma questa volta intervistato dal Daily Mail entra nei dettagli: "Ho avuto a che fare con troppe cose che non riguardavano il calcio, e ho perso energia. Ogni volta che qualcosa sembrava andare per il verso giusto sul campo, poi accadeva qualcosa di brutto. Brozovic che va in discoteca e va punito, Icardi che litiga con i tifosi".

"Lasciare l'Ajax dopo venticinque anni prima da calciatore e poi da allenatore - aggiunge l'olandese - è stata dura, ma avevo bisogno di una nuova sfida, un po' come fece Guardiola dopo il Barcellona. Ora mi piacerebbe allenare una squadra di Premier, ma deve essere un buon progetto. Il Liverpool mi voleva nel 2012, ma avevo fatto solo un anno all'Ajax, volevo restare lì più a lungo per vincere di più".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments