VERSO INTER-TORINO

Inter, col Toro c'è Vidal: Inzaghi vuole eguagliare Conte e superare Mou

I nerazzurri, già campioni d'inverno, puntano a chiudere il girone d'andata a 46 punti

  • A
  • A
  • A

Conquistato il titolo di campione d'inverno con una giornata di anticipo, evento che non si verificava dall'anno del Triplete con José Mourinho nella stagione 2009-10, l'Inter non ha la minima intenzione di fermarsi e nell'ultimo turno casalingo dell'anno va a caccia dei tre punti con il Torino per lanciare l'ennesimo messaggio alla concorrenza. In caso di vittoria Simone Inzaghi eguaglierebbe i 46 punti conquistati da Antonio Conte nella stagione 2019-2020, superando Mou (43 nel 2008-09 e 45 la successiva).

© Getty Images

Anche se la strada è ancora lunga e piena di insidie, la storia ci dice che Simone Inzaghi ha in tasca una bella fetta di scudetto, visto che in sole nove occasioni nell’era dei tre punti chi ha chiuso davanti a tutti il girone d’andata non è riuscito a ribadire la propria leadership al termine del campionato. 

Il nuovo tecnico punta dritto a diventare il quarto allenatore della storia capace di vincere lo scudetto al primo anno sulla panchina dell’Inter, dopo Alfredo Foni, Giovanni Invernizzi (l’unico tecnico della storia della Serie A ad aver vinto da subentrato) e José Mourinho.

Per avvicinare il traguardo, il primo scoglio sulla strada è il Torino di Juric. Lo squalificato Barella sarà sostituito da Vidal, in vantaggio su Gagliardini. In difesa rientra Skriniar, a riposo con la Salernitana, mentre in attacco si riforma la coppia Dzeko-Lautaro, con Sanchez che torna in panchina dopo le ottime prove con Cagliari e venerdì a Salerno. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti