L'INTERVISTA

Godin: "Questa Inter mi ricorda l'Atletico di Simeone che vinse la Liga nel 2013/14"

Il difensore uruguaiano a Dazn: "E' simile per l'ambiente dello spogliatoio e lo spirito di gruppo"

  • A
  • A
  • A

”Vedo molte cose in questa Inter che mi ricordano l’Atletico che vinse la Liga nel 2013/14”. Diego Roberto Godin non ha dubbi, i nerazzurri ricordano i Colchoneros di Simeone per "l’ambiente nello spogliatoio, lo spirito di gruppo, la voglia di stare insieme, di lavorare e fare bene". Ma non dimentica il prossimo obiettivo dell'Inter, il derby: "So cosa significa per la gente, queste sono partite in cui rendere orgogliosi i tifosi, a prescindere dal risultato".

L'Inter come l'Atletico. Conte come Simeone. "Sono molto simili – assicura Godin – Guardate come vivono le partite, un giocatore dal campo percepisce quell’energia e vi posso garantire che in allenamento è la stessa cosa. Avere un allenatore che creda con quella forza alle proprie idee, per un giocatore è fondamentale, in ogni momento della stagione”. L'obiettivo per il difensore è chiaro: "Dobbiamo fare come fece quell’Atletico: Partido a Partido". 

Il prossimo passo è però il derby, una delle partite più sentite di tutta la stagione: "Non l’ho mai giocato, ma lo conosco, lo vedevo in tv. So come si deve vivere e giocare un “Clasico” così". L'importante è non deludere i tifosi: "La gente è fondamentale, anche nei successi europei. Un club ha bisogno dei propri sostenitori, del loro entusiasmo, della loro spinta, nei momenti positivi e in quelli meno positivi, che inevitabilmente ci saranno. Oltre al progetto, ai giocatori, all’allenatore, servono tifosi che ti sostengano e che allo stesso pretendano dai giocatori per fare bene anche in Europa. E l’Inter ha tutto questo”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments