FAIR PLAY FINANZIARIO

Fair play finanziario, Inter al lavoro per nuovo settlement agreement con la Uefa

Approvata la trimestrale al 31 marzo 2022: si prevede una chiusura del bilancio a -120 milioni

  • A
  • A
  • A

Il CdA di Fc Internazionale ha approvato la trimestrale al 31 marzo 2022: ricavi in crescita del 20% e si prevede una chiusura del bilancio a -120 milioni, in netto miglioramento rispetto al -246 dell’anno passato. Il club nerazzurro punta a rivedere il settlement agreement sottoscritto a febbraio con l’Uefa per il fair play finanziario. Come spiegato nel documento ufficiale presentato oggi, “l’Inter prevede di firmare un nuovo accordo entro la fine di giugno 2022, stabilendo rapporti finanziari da soddisfare nei periodi di riferimento che terminano a giugno 2023, 2024 e 2025”. Il nuovo settlement agreement - prosegue la nota del club - consentirà al club di rientrare gradualmente e pienamente nei parametri introdotti dall’Uefa entro la stagione sportiva ’25-’26".

© Getty Images

“Un disavanzo di pareggio è previsto anche per il periodo di riferimento che termina a giugno 2022 e già comunicato alla UEFA. Tuttavia - specifica la nota del club - la stessa situazione vale per un certo numero di altri club in Italia e in Europa che hanno registrato un deficit di pareggio FFP misurato secondo le regole attuali”. L’Inter fa dunque appello anche a criteri di equità, tanto da sottolineare che “il nuovo settlement agreement debba includere un possibile meccanismo di sanzioni finanziarie e sportive principalmente legate alla violazione dei rapporti finanziari concordati (con tali sanzioni proporzionate all’entità della potenziale violazione)".

Vedi anche Uefa, ufficiale: cambiano le regole di sostenibilità, ecco il nuovo Fair Play Finanziario Calcio Uefa, ufficiale: cambiano le regole di sostenibilità, ecco il nuovo Fair Play Finanziario

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti