Football Leaks, tutto quello che c'è da sapere: dal Fair Play Finanziario al caso di doping coperto

Le rivelazioni pubblicate su diverse riviste europee arrivano dopo il "leak" di milioni di documenti

Football Leaks, tutto quello che c'è da sapere: dal Fair Play Finanziario al caso di doping coperto

Le parole chiave di questi giorni di rivelazioni scottanti sul mondo del calcio sono Football Leaks e EIC. Il primo è il sito che dal 2015, grazie all'intrusione di hacker, ha pubblicato documenti segreti, mail e quant'altro svelando i segreti del calcio internazionale, dai contratti di compravendita dei giocatori fino agli accordi tra club e non solo. Il secondo, l'EIC, è l'acronimo di European Investigative Collaborations, un network di giornalisti investigativi di diverse testate europee che lavorano insieme sullo studio dei dati e dei documenti, per poi pubblicare inchieste.

CHE COSA È FOOTBALL LEAKS

Football Leaks si è specializzato nella pubblicazione di contratti di squadre e di giocatori. Un'organizzazione creata "per diffondere la verità", che ha sfruttato il lavoro di hacker che si sono introdotti nei sistemi informatici di club, procuratori e non solo. Questi documenti sono stati resi pubblici e nel tempo le varie testate giornalistiche hanno potuto visionare milioni, davvero milioni (18,6 milioni solo riguardo i contratti di compravendita dei giocatori) di documenti per ricavarne inchieste.

Le maggior rivelazioni di Football Leaks nel corso degli anni
Sono stati resi pubblici documenti riguardo i problemi con il fisco di molti assistiti da Jorge Mendes come Mourinho, Cristiano Ronaldo, Di Maria, Jackson Martínez, Carvalho, Falcao, Coentrao, Pepe e James Rodríguez, oltre ad altri giocatori come Modric, Benzema, Vermaelen, Van der Vaart, Oblak, Özil, Higuaín, Laudrup e Neymar.

Football Leaks ha svelato nel corso degli anni i contratti dei giocatori. Così si è scoperto che Lavezzi ha incassato 52 milioni in 23 mesi in Cina, che Thiago Silva ha un bonus di 400mila euro ogni volta che il Psg vince la Ligue1, di 300mila ogni volta che va in Champions e così via. Tante anche le rivelazioni sulle TPO (Third Part Ownership) e sui prezzi dei cartellini: 100 milioni del Real pagati per Bale, i 75 dello United per Di Maria, i 36 del City per Agüero.

CHE COSA È EIC (European Investigative Collaborations)

L'European Investigative Collaborations (EIC) è la rete di giornalisti europei di differenti testate che dal 2015 collaborano a delle inchieste. Le testate coinvolte sono: Falter (Austria), Mediapart (Francia), El Mundo (Spagna), Politiken (Danimarca), Le Soir (Belgio), Der Spiegel (Germania), L'Espresso (Italia), NRC Handelsblad (Olanda), Dagen Nyheter (Svezia), Nacional (Croazia), Expresso (Portogallo), The Black Sea (Romania). Non si occupano ovviamente solo di calcio e di Football Leaks. Nel 2016 è uscita un'inchiesta sugli attentati di Parigi del 2015. Nel filone Football Leaks sono coinvolti oltre 60 giornalisti in 14 paesi. Le varie testate, poi, pubblicano parti di inchieste in tempi comuni. Der Spiegel ha pubblicato le ultime novità emerse venerdì alle 18, l'Espresso uscirà in edicola domenica, e così via.

LE ULTIME RIVELAZIONI: CITY E PSG E IL FAIR PLAY FINANZIARIO AGGIRATO

L'inchiesta portata avanti dal consorzio giornalistico dell'Eic, l'European Investigative Collaborations (per l'Italia da L'Espresso) evidenzia inquietanti rapporti tra le società e la Uefa stessa. Due le squadre colpite in particolare: Psg e Manchester City, accusate di aver aggirato le norme del fair play finanziario, con il benestare dell'Uefa, attraverso contratti fittizi utili a gonfiare le proprie entrate. La cifra contestata e' di 4,5 miliardi di euro, 2,7 per gli inglesi e 1,8 per il City, versata negli ultimi sette anni dal Qatar e dagli Emirati Arabi Uniti, proprietari dei club. Come se non bastasse, nello scandalo sarebbe coinvolto Gianni Infantino, all'epoca segretario generale della Uefa, insieme a Michel Platini che a quel tempo la guidava.

L'attuale presidente della Fifa, secondo i 70 milioni di documenti analizzati per oltre otto mesi, avrebbe "negoziato direttamente con il Manchester City" bypassando "l'organo d'inchiesta interna teoricamente indipendente". Mediapart, che si sta occupando della questione in Francia, ha svelato il contenuto di una mail, con in copia l'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, in cui lo stesso Infantino rivolgendosi ai dirigenti dei Citizens definisce "un bel regalo" la sanzione di 20 milioni di euro (anziché 60) imposta ai parigini, finiti quest'anno nuovamente sotto la lente d'ingrandimento della Uefa per gli acquisti dell'estate 2017 di Neymar e Mbappé.

L'inchiesta rivela che le due società di revisione incaricate dalla Uefa, le agenzie Repucom e Octagon, avrebbero ridimensionato questo contratto "al valore di 123mila euro annui l'una e 2,8 milioni l'altra, ovvero rispettivamente 1750 e 77 volte in meno rispetto all'importo registrato", inizialmente di 215 milioni all'anno.

FFP, Football Leaks e la replica del Psg, clicca qui

LA SUPERLEGA DEI CLUB E IL BAYERN CHE VUOLE ABBANDONARE LA BUNDESLIGA

Dall'inchiesta emerge anche che l'Uefa avrebbe anche finanziato i principali club, dalla Juventus al Real Madrid fino al Milan e al Bayern Monaco, per evitare la creazione di una Superlega, un campionato 'chiuso' gestito direttamente dalle squadre più blasonate a cui avrebbero partecipato altre società a inviti, destinata a tagliar fuori la Champions League organizzata dalla Uefa stessa. Proprio per questo - stando a quanto riporta L'Espresso - l'Uefa avrebbe aumentato le entrate nei confronti dei top club, pari a 150 milioni in più a stagione, a scapito dell'Europa League, penalizzata con 60 milioni di euro in meno. Il progetto però sarebbe ancora attuale: risalirebbe al 22 ottobre scorso una lettera della società di consulenza Key Capital Partners al presidente del Real Madrid, Florentino Perez, in cui si descrive la creazione di una società che avrebbe come azionisti 11 grandi squadre. Ovvero Juventus e Milan, Paris Saint Germain e Bayern Monaco, Real Madrid e Barcellona, e le inglesi Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City e United. Il progetto prevederebbe la partecipazione di altri cinque club ritenuti 'ospiti iniziali': Inter, Roma, Atletico Madrid, Marsiglia e Borussia Dortmund.

Emerge anche l'ipotesi paventata dal Bayern Monaco con Rummenigge al comando di uscire definitivamente dalla Bundesliga per partecipare solamente alla Superlega con i top club.

Per maggiori dettagli sulla Superlega, clicca qui

UN CASO DI DOPING NASCOSTO: UN GIOCATORE PLURI-VINCITORE DELLA CHAMPIONS

Tra le rivelazioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane Der Spiegel anticipa una vera e propria bomba: "The reports of the coming weeks will also reveal the positive doping tests of a multiple Champions League winner", ovvero "nelle prossime settimane l'inchiesta rivelerà anche la positività ad un test antidoping di un pluri vincitore della Champions League".

TAGS:
Football leaks
Gianni infantino
Uefa
Fifa
Fair play finanziario

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X