FIORENTINA-BOLOGNA 1-0

Serie A, Fiorentina-Bologna 1-0: decide un gol di Torreira

Al Franchi nel primo tempo i rossoblù centrano una traversa e un palo con Soriano e Orsolini, poi restano in dieci per l'espulsione di Bonifazi e nella ripresa subiscono il forcing viola

  • A
  • A
  • A

La Fiorentina rialza la testa. Dopo le frenate con Sassuolo e Verona, nel lunch match della 29.ma giornata di Serie A la squadra di Italiano batte il Bologna 1-0 e si riavvicina alla zona valida per l'Europa. Al Franchi nel primo tempo il match lo fa la Viola, ma le occasioni migliori capitano ai rossoblù che centrano una traversa con Soriano e un palo con Orsolini e poi restano in dieci per l'espulsione di Bonifazi (41'). In superiorità numerica, nella ripresa la Fiorentina spinge e Torreira prima colpisce un palo e poi decide la gara in mischia (70').

LA PARTITA
La Fiorentina rimette il sesto posto nel mirino. E lo fa al termine di una gara dura e sofferta. Tre punti pesanti per la classifica, conquistati dopo qualche brivido nel primo tempo e un cartellino rosso che segnato il match e complicato i piani del Bologna. In dieci dal 41', infatti, la squadra di Mihajlovic ha provato a lottare anche in inferiorità, ma alla fine ha dovuto arrendersi alla grinta di Torreira e a un gol in mischia. Rete che ha deciso una gara "sporca" e portato la Viola a quota 46 punti come la Lazio a parità di partite e che concede agli uomini di Italiano la possibilità di riordinare le idee e tentare il colpo grosso nel finale di stagione. 

A caccia di una scossa per tornare a lottare per l'Europa, Italiano ritrova Odriozola e Bonaventura e piazza Sottil nel tridente insieme a Piatek e Nico Gonzalez. Con la parte sinistra della classifica nel mirino, Sinisa invece recupera Arnautovic, lascia Barrow in panchina e davanti conferma Orsolini con Soriano libero di muoversi tra le linee. Scelta che rischia di far saltare subito il banco dopo quindici secondi, col trequartista rossoblù che centra la traversa dopo una scivolata in area di Odriozola. Lampo che spaventa la Viola, ma non cambia il risultato e nemmeno i piani tattici di Italiano e Mihajlovic. A ritmi bassi e con la mediana intasata, entrambe le squadre provano a giocarsela sugli esterni, ma c'è poco spazio per creare la superiorità e andare al cross. Così tutto passa per vie centrali. Da una parte è Arnautivic ad agire da perno della manovra, dall'altra tocca invece a Piatek sporcare palloni per innescare gli inserimenti dei compagni di reparto. Lavoro che insieme all'avanzamento in fase di possesso di Torreira fa guadagnare metri alla Viola e aumenta la pressione sulla difesa rossoblù. Dopo un'incursione a destra di Gonzalez, Skorupski respinge un tentativo di Piatek. Poi il Pistolero non riesce a deviare una buona imbucata ancora di Gonzalez, Castrovilli protesa per un tocco in area di mano di Schouten e Biraghi impegna Skorupski su punizione. Tentativi a vuoto a cui il Bologna replica con Orsolini, bravo a saltare Terracciano dopo una bella giocata in verticale, ma sfortunato nella conclusione che si stampa sul palo. Altro legno che grazia la Viola e dopo cui arriva anche l'espulsione di Bonifazi per doppia ammonizione dopo un fallo su Torreira. Episodio che segna inevitabilmente il tema tattico del match e consente alla squadra di Italiano di chiudere in attacco il primo tempo con una gran parata di Skorupski su un sinistro potente di Biraghi. 

La ripresa inizia con Mihajlovic che passa alla difesa a quattro e abbassa Orsolini in mediana per sopperire all'inferiorità numerica e la Fiorentina che alza il baricentro. Bonaventura ci prova subito dal limite, ma il suo destro è alto. Senza fretta, la Viola sceglie il palleggio per allargare la manovra e liberare gli esterni. In pressione, la squadra di Italiano aumenta i giri e guadagna metri. Medel sbroglia una situazione pericolosa, poi Bonaventura spedisce ancora fuori di sinistro e Torreira colpisce un palo con un destro dal limite. Da una parte Mihajlovic leva Orsolini e Soriano e fa entrare Binks e Barrow, dall'altra Italiano sostituisce invece Piatek, Sottil e Bonaventura con Cabral, Ikone e Duncan. Cambi che danno più gamba alla Fiorentina e aumentano il forcing. Castrovilli colpisce l'esterno della rete da buona posizione, poi De Silvestri salva il risultato su Nico Gonzalez e Torreira sblocca la gara in mischia. Gol di rabbia e confusione che sfonda il bunker rossoblù e segna il match. Nonostante una buona occasione sprecata da Arnautovic e la spinta di Dijks, infatti, nel finale la Fiorentina gestisce il possesso, controlla la gara fino al triplice fischio e porta a casa tre punti pesantissimi per agganciare la Lazio a quota 46 e tenere l'Europa nel mirino. 
 

LE PAGELLE
Torreira 7:
in fase di non possesso ringhia su tutti e domina in mediana, in fase di impostazione invece avanza il baricentro aumentando la pressione viola e creando scompiglio. Nella ripresa un suo destro dal limite si stampa sul palo, poi sblocca la gara in mischia
Nico Gonzalez 6,5: corre, spinge e lotta. Dinamico nell'uno contro uno e propositivo nello spazio. Punta Hickey e Bonifazi a ripetizione costringendoli spesso a usare le maniere forti e conquistando diversi falli
Piatek 5,5: lavora sporco sulle spizzate e si abbassa per dare un riferimento rapido in verticale alla manovra, ma non riesce a procurarsi occasioni pericolose per far male. Dopo un'ora di gioco cede il posto a Cabral
Bonifazi 4: va in affanno nelle marcature su Nico Gonzalez e Bonaventura e rimedia due gialli evitabili in 41'. Lascia la squadra in inferiorità per oltre un tempo
Soriano 5: dopo quindici secondi spedisce sulla traversa una grande occasione, poi deve sacrificarsi molto in copertura seguendo Torreira e non riesce a fare la differenza tra le linee
Hickey 5: deve fare i conti col tandem Odriozola-Nico Gonzalez e l'intesa con Bonifazi non è precisa sulle marcature e sui raddoppi. Resta basso per evitare danni e dalla sua parte il Bologna spinge poco
 

IL TABELLINO
FIORENTINA-BOLOGNA 1-0
Fiorentina (4-3-3):
Terracciano 5,5; Odriozola 6,5 (32' st Venuti sv), Milenkovic 6,5, Igor 6,5, Biraghi 6 (32' st Terzic 6); Bonaventura 6,5 (19' st Duncan 6), Torreira 7, Castrovilli 6; Nico Gonzalez 6,5, Piatek 5,5 (13' st Cabral 5,5), Sottil 5,5 (13' st Ikonè 5).
A disp.: Dragowski, Martinez Quarta, Callejon, Saponara, Maleh, Terzic, Amrabat, Nastasic. All.: Italiano 6,5
Bologna (3-5-2): Skorupski 6,5; Soumaoro 6, Medel 6 (34' st Sansone 6), Bonifazi 4; De Silvestri 5,5 (34' st Dijks 6,5), Schouten 5,5, Svanberg 5,5 (34' st Aebischer 5,5), Soriano 5 (13' st Barrow 5,5), Hickey 5; Orsolini 5,5 (13' st Binks 6), Arnautovic 5,5.
A disp.: Bardi, Bagnolini, Viola, Mbaye, Vignato, Kasius, Falcinelli. All.: Mihajlovic 5,5
Arbitro: Sacchi
Marcatori: 25' st Torreira (F)
Ammoniti: Torreira (F); Soumaoro, Hickey, Sansone (B)
Espulsi: 41' Bonifazi (B) - doppia ammonizione


LE STATISTICHE
•    La Fiorentina ha conquistato 29 punti in casa in questo campionato, meno solo di Milan (30) e Inter (32).
•    Tutti i sette gol di Lucas Torreira in Serie A sono arrivati in gare casalinghe.
•    In questa partita sono stati colpiti tre legni, soltanto in Empoli-Bologna (quattro) ce ne sono stati di più in questo campionato.
•    Il Bologna ha colpito 17 legni in questo campionato, nessuna squadra ne conta di più.
•    Il Bologna ha colpito 17 legni in questo campionato, proprio record in una stagione di Serie A dal 2004/05 (da quando il dato è disponibile).
•    Roberto Soriano ha colpito due legni in questo campionato, tra i centrocampisti solo Antonio Candreva (quattro) ne conta di più.
•    Il Bologna ha subito gol in tutte le ultime cinque trasferte di campionato, dopo aver mantenuto la porta inviolata in due delle precedenti tre.
•    La Fiorentina non ha segnato nel primo tempo in cinque delle ultime sette partite di Serie A.
•    Quella di oggi è stata la seconda espulsione di Kevin Bonifazi in Serie A dopo quella con la Roma del 22 luglio 2020.
•    100ª presenza di Nicola Sansone con la maglia del Bologna considerando tutte le competizioni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti