verso fiorentina-bruges

Fiorentina, Italiano: "La finale sarebbe straordinaria. Nzola recuperato"

Il tecnico viola verso il Bruges: "Possiamo ottenere l'Europa League dal campionato o vincendo la Conference. Sfruttiamo il fattore campo"

  • A
  • A
  • A

Vincenzo Italiano carica la Fiorentina per l'andata della semifinale di Conference League contro il Bruges: "La vittoria col Sassuolo ci ha dato fiducia ed entusiasmo, stiamo bene e dobbiamo affrontare l'appuntamento con spirito positivo. Andare in finale sarebbe straordinario". Buone notizie dall'infermeria: "Siamo quasi tutti a disposizione e pronti per questo match. Nzola è tornato in gruppo ed è a disposizione, ha risolto i problemi personali".

La Conference sarebbe un viatico anche per l'Europa League: "Possiamo arrivarci dal campionato, dove stiamo rimontando e dobbiamo correre per stare in scia a quelle che abbiamo davanti. Ma possiamo arrivarci anche vincendo la Conference, dobbiamo essere bravi in tutto". Per superare il Bruges il tecnico viola conta "sul fattore campo, dobbiamo sfruttare il calore dei nostri tifosi. L'anno scorso comunque in semifinale perdemmo in casa contro il Basilea per poi ribaltarla in trasferta, nella partita più emozionante del mio triennio. I nostri avversari, se sono arrivati sin qui, sono forti: sanno attendere e ripartire, hanno attaccanti pericolosi e qualità in mezzo al campo".

Infine, sulle voci di un incontro col Torino (Italiano dovrebbe lasciare la Fiorentina a fine stagione): "Se ne se sentono di tutti i colori. Fa piacere perché vuol dire che si è lavorato bene ma ora la concentrazione è solo sul finale di annata. Il resto sono solo chiacchiere".

NICO GONZALEZ: "VOGLIO VINCERE CON LA FIORENTINA"
"Dò il massimo in ogni impegno, il calcio è questo. Domani è troppo importante, mi piacerebbe vincere qualcosa con questa maglia". Lo ha detto Nico Gonzalez, alla vigilia del Bruges. "Ho detto a un compagno di squadra che se vinciamo gli regalo qualcosa, ma non si può dire...", ha spiegato l'argentino ai microfoni di Sky. "Il ritorno al gol? L'ultimo infortunio mi aveva fatto male anche a livello mentale, ma oggi sono molto contento. Sono tornato al gol, la squadra ha vinto. Siamo usciti dalla Coppa Italia, ma dobbiamo proseguire come l'ultimo match", ha proseguito. "L'esultanza? "Nessuna polemica, l'ho fatto perché l'avevo detto a una persona. Le critiche? Siamo 26 giocatori, io sono molto tranquillo. So che posso fare la differenza dentro il campo e cerco di dare il massimo", ha aggiunto l'attaccante viola. 

Vedi anche Serie A, Atalanta-Fiorentina si recupera a campionato finito? Tre date possibili Serie A Serie A, Atalanta-Fiorentina si recupera a campionato finito? Tre date possibili

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti