Napoli-Zurigo, scontri ultras-polizia prima del calcio d'inizio

Dopo i disordini dell'andata alcuni tifosi azzurri hanno cercato di aggredire gli svizzeri, la polizia ha usato i lacrimogeni

  • A
  • A
  • A

Circa cinquanta tifosi napoletani hanno tentato di aggredire un gruppo di supporter dello Zurigo, giunti in città per assistere allo stadio San Paolo alla gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League. Il fatto è avvenuto in piazzale Tecchio poco prima dell'inizio della partita.
Alcuni tifosi della squadra svizzera sono giunti in città, nel primo pomeriggio, con mezzi propri e per ragioni di sicurezza erano stati concentrati tutti nei pressi del locale commissariato di polizia, che non è molto distante dallo stadio. Nel successivo trasferimento, a gruppi verso l'impianto, alcuni napoletani hanno lanciato dei petardi in direzione dei tifosi avversari. Per respingere l'aggressione e allontanare i facinorosi, la polizia ha dovuto esplodere anche un lacrimogeno. Non si registrano feriti ed ora la situazione è tornata sotto controllo.

L'allerta era già molto alta dal pomeriggio, quando 18 pullmann di supporters svizzeri erano stati fermati e controllati dalla polizia alla stazione di servizio di S. Nicola (Caserta). Sui pullmann gli agenti hanno sequestrato un manganello retrattile, due mazze da baseball, altre armi improprie, fumogeni e petardi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments