Gattuso: "Sono un po' arrabbiato, il Milan poteva fare meglio"

L'allenatore rossonero non si accontenta del rotondo 3-0 in Bulgaria

  • A
  • A
  • A

"Per me è un sogno, spero che duri il più a lungo possibile". Rino Gattuso, dopo il 3-0 sul campo del Ludogorets che consente ai rossoneri di mettere un piede negli ottavi di finale di Europa League, non nasconde più l'ambizione di restare sulla panchina del Milan nella prossima stagione, ma non la considera la priorità in questo momento. Il presente è l'Europa League: "E' un risultato bugiardo - ha detto Rino -. Sono un po' arrabbiato, potevamo fare molto meglio".

Le quotazioni dell'allenatore sono in netta ascesa, parallelamente alla crescita della squadra, che ha ottenuto una vittoria larga ma non del tutto soddisfacente per Gattuso. "Nel primo tempo potevamo imbucare e arrivare in seconda battuta ma andavamo nel traffico. Avendo giocatori veloci loro ci hanno messo in difficoltà. Sono arrabbiato perché si poteva sviluppare meglio la manovra - ha detto Rino -. La cosa che mi fa stare tranquillo è che da un mese giocano sempre gli stessi, qualcuno è arrabbiato ma vedo grande partecipazione anche da chi non è protagonista".

"La partita era molto difficile, per i tifosi e il campo. Anche se abbiamo sofferto all'inizio, siamo stati bravi ad andare in vantaggio e dopo, nel secondo tempo, a fare altri due gol. Ci sono state difficoltà nel primo tempo, ma siamo stati bravi tutti". Così Patrick Cutrone ha commentato il 3-0 in casa del Ludogorets nel quale è stato grande protagonista con il gol del vantaggio e il rigore procurato (e poi trasformato da Rodriguez): "Sono contento di quello che sto facendo ma per i gol che faccio, per quello che ho fatto oggi, devo sempre ringraziare i miei compagni - ha aggiunto -. Sono loro che mi mettono i palloni per segnare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments