Europa League, Lazio-Steaua 5-1: biancocelesti agli ottavi

Ribaltato l'1-0 dell'andata grazie alla tripletta di Immobile e alle reti di Bastos e Anderson. Per i rumeni gol della bandiera di Gnohere

di GIULIA BASSI

Nel ritorno dei sedicesimi di Europa League, all'Olimpico la Lazio travolge 5-1 la Steaua, ribalta l'1-0 delll'andata e si qualifica agli ottavi. Il re della serata è Immobile che realizza una tripletta, segna il 31esimo gol stagionale e con 57 reti totali scavalca Casiraghi al decimo posto della classifica dei marcatori di tutti i tempi del club. In rete anche Bastos di testa e uno straripante Anderson. All'82' il gol della bandiera di Gnohere.

LA PARTITA

La Lazio è tornata. Dopo la vittoria in campionato sul Verona che aveva messo fine al mini-ciclo negativo, il roboante 5-1 a danno dei rumeni certifica la ritrovata vitalità di una squadra perfetta nella conduzione del gioco, affidato alla lucida regia di Luis Alberto e Leiva, reso imprevedibile da un indemoniato Anderson e finalizzato da un imprendibile Immobile, sempre più la punta di diamante della creatura di Inzaghi: 31 gol e 10 assist in stagione per il bomber azzurro che entra di diritto nella storia biancoceleste ma soprattutto si conferma terminale ideale, spietato e puntuale. E diventa il primo italiano a realizzare una tripletta in Europa League. Troppo superiore la Lazio alla Steaua, mai in partita e qualitativamente non all'altezza in un 4-2-3-1 che ha iniziato subito a fare acqua sia al centro sia sulle fasce che e non ha mai saputo impensierire Strakosha né sfruttare il talento di Budescu o la vena di Gnohere.

L'11 di partenza della Lazio è la dimostrazione di quanto Inzaghi voglia fare sul serio
. In campo, infatti, vanno quasi tutti i titolari, ad eccezione di Milinkovic e Marusic: nel consolidatissimo 3-5-2 tocca a Felipe Anderson agire alle spalle di Immobile, per la prima volta titolare in questa edizione di Europa League. E il brasiliano si mostra presto un'arma letale. Ai biancocelesti bastano 7 minuti per cancellare la gara di andata e riportare tutto in parità proprio grazie al suo bomber che scaraventa sotto la traversa l'assist di Lulic. Poi è un dominio laziale, con Strakosha che si limita a osservare un paio di conclusioni velleitarie di Budescu. Il fraseggio dello Steaua è ben controllato dagli uomini di Inzaghi, spietati nelle ripartenze veloci grazie a una qualità in sovrabbondanza: Anderson è devastante sia a destra che a sinistra, Leiva e Luis Alberto non risparmiano pennellate di classe, Lulic non si risparmia e Parolo ci mette la solita corsa e i consueti inserimenti (uno dei quali rischia di portare al raddoppio). La Lazio riesce sempre a trovare un uomo libero, appena può gioca rapida in verticale e riesce ad aprirsi vere praterie nella difesa rumena in costante affanno. Immobile se ne accorge e gioca in bilico sulla linea del fuorigioco: l'attaccante, che sfiora per due volte il raddoppio, è il terminale perfetto di una squadra che appare ritrovata in tutti i suoi meccanismi più precisi e determinanti. Il colpo di testa di Bastos che segna il 2-0 pochi minuti dopo essere subentrato all'infortunato Caceres, è il preludio di un momento storico: il 3-0 di Immobile gli vale la trentesima marcatura stagionale e va a sublimare 45 minuti di dominio oltre che a premiare l'ennesima sgroppata di Anderson, questa volta sulla sinistra.

Ed è sempre lui, il brasiliano, il protagonista anche nella ripresa, aperta dal suo destro dal limite che vale il poker e conclude la solita, micidiale, giocata in ripartenza. Il monologo biancoceleste prosegue anche se, ovviamente, abbassando i ritmi e cercando di conservare energie fisiche. Ma anche a velocità inferiore, la premiata ditta Anderson-Immobile riesce a colpire per siglare la "manita" firmata da Ciro che supera un certo Casiraghi, fermo a 56 gol, segnando la rete numero 57 in maglia biancoceleste e diventando il decimo marcatore di tutti i tempi del club. Roba da applausi, quelli che si merita Anderson, sostituito per un problema fisico e autore di una gara micidiale in cui ha continuamente viaggiato fra le linee spostandosi da una parte all'altra del campo e accendendo il gioco. E' sotto il diluvio di Roma che si completa la gara quasi perfetta dei ragazzi di Inzaghi che concedono solo all'82' il gol a Gnohere (che sfrutta un rimpallo tra lui e Strakosha). Non era proprio il tempo, per una creatura così bella, di salutare l'Europa, ora che il gioco inizia a farsi duro. Il messaggio è chiaro: la Lazio è tornata. E ha un Ciro Immobile devastante. 

LE PAGELLE

Immobile 8,5 - Tre gol: prima stoppa di petto e calcia in un amen sotto la traversa, poi si inserisce in area come un falco e trova il diagonale giusto e infine segue Anderson e fa tripletta dopo aver messo a sedere mezza difesa Steaua. Ne sfiora altri due, si muove e si batte continumente. Onnipresente.

Anderson 8 - Crea, inventa, conclude, sforna assist, scappa via sia a destra che a sinistra che al centro. Semplicemente non lo prendono. Se gioca così, per Inzaghi è un'arma in più. E che arma

Basta 6,5 - Ordinato e preciso, spinge meno di Lulic

Budescu 6 - L'unico che si salva vista la sua qualità, l'unico che tenta la conclusione e qualche bella apertura. 

Gaman 4,5 - Inizia a perdersi Immobile dopo 7 minuti e non lo ritrova più

Gnohere 5 - Il guizzo finale è troppo poco e soprattutto inutile. Prima non si vede e non si fa vedere mai.

IL TABELLINO

LAZIO-STEAUA BUCAREST 5-1
Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Patric 6,5 De Vrij 7, Caceres 6 (25' Bastos 7); Basta 6,5, Parolo 6,5, Leiva 7, Luis Alberto 7 (22' st Murgia 6,5), Lulic 6,5; Felipe Anderson 8 (28' st Caicedo 6), Immobile 8,5. A disp.: Guerrieri, Marusic, Milinkovic-Savic, Nani, Caicedo. All.: S. Inzaghi 7,5
Steaua Bucarest (4-2-3-1): Vlad 5,5; Benzar 5, Planic 4,5, Gaman 4,5 (15' st Balasa 5), Morais5 ; Nedelcu 4,5 (1' st Filip 5,5), Teixeira 5,5; Man 5,5, Budescu 6, F. Tanase 5 (1' st Coman 6); Gnohere 5. A disp.: Stancioiu, Momcilovic, Popescu, C. Tanase. All.: Dica 4,5
Arbitro: Vincic (Slo)
Marcatori: 7' Immobile (L), 35' Bastos (L), 43' Immobile (L), 6' st Felipe Anderson (L), 26' st Immobile (L), 37' st Gnohere (S)
Ammoniti: Basta (L), Immobile (L)

TAGS:
Calcio
Europa League
Lazio
Steaua Bucarest

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X