Europa League: Dortmund e Siviglia avanti tutta

I tedeschi vincono a Londra col Tottenham mentre gli andalusi travolgono il Basilea. Ai quarti anche Liverpool, Shakhtar e Braga

  • A
  • A
  • A

Nessuna sorpresa o quasi nelle sfide di ritorno degli ottavi in Europa League. Il Borussia Dortmund vince anche a Londra col Tottenham, 2-1, mentre il Siviglia stende 3-0 il Basilea dopo lo 0-0 in Svizzera. Il Manchester United non riesce a ribaltare lo 0-2 di Anfield Road: passa il Liverpool con l'1-1 di stasera. L'Anderlecht di Okaka va fuori con lo Shakhtar mentre lo Sporting Braga ribalta lo 0-1 di Istanbul battendo 4-1 il Fenerbahce.

Il Borussia Dortmund va ai quarti di finale a vele spiegate: la squadra di Tuchel, dopo il 3-0 in Germania, supera il Tottenham anche a White Hart Lane, 2-1. Il grande protagonista è il solito Pierre Aubameyang, doppietta, mentre Son segna per gli Spurs a match già deciso. Tutto facile anche per il Siviglia che travolge 3-0 il Basilea al Sanchez Pizjuan dopo lo 0-0 del St. Jakob. Andalusi avanti con l'incornata dell'ex milanista Rami, poi si scatena Gameiro che firma la doppietta prima dell'intervallo.

Ad Old Trafford il Manchester United non riesce a compiere l'impresa di ribaltare lo 0-2 di Anfield Road col Liverpool. I Red Devils, sempre senza Rooney, vanno in vantaggio con Martial su calcio di rigore ma allo scadere del primo tempo è Coutinho a gelare lo stadio con la rete dell'1-1. Capolavoro dell'ex interista che sfonda a sinistra, salta Varela e poi beffa De Gea con un tocco delizioso sul primo palo. A Bruxelles lo Shakhtar Donetsk vince 1-0 con la rete di Eduardo al 93' e bissa il successo per 3-1 dell'andata contro l'Anderlecht di Stefano Okaka, eliminato.

Riesce invece l'impresa allo Sporting Braga che, battuta 1-0 ad Istanbul, supera 4-1 il Fenerbahce staccando così il pass per i quarti. Prima dell'intervallo Potuk pareggia la rete di Hassan tenendo davanti la formazione del Bosforo ma nella ripresa i lusitani si scatenano e mettono la freccia: Josuè fa 2-1 su rigore, poi segnano Stojiljkovic e Rilva per la festa lusitana. Il Fenerbahce chiude in otto (tre espulsi) e saluta il torneo.