EUROPA LEAGUE

Roma, Fonseca: "Siamo in un buon momento, a Siviglia senza paura"

Il tecnico sull'emergenza coronavirus: "La salute viene prima del calcio, giusto fermarsi. Le decisioni vanno prese insieme all'Uefa"

  • A
  • A
  • A

Paulo Fonseca avvisa il Siviglia in vista dell'andata dei sedicesimi di Europa League. "Siamo in un buon momento e siamo motivati - ha spiegato il tecnico della Roma analizzando il primo round contro il club spagnolo -. A Siviglia giocheremo con rispetto dell'avversario, ma anche senza paura". "Ammiro molto il lavoro di Lopetegui , lo conosco bene- ha aggiunto -. Giovedì sarà una sfida tra due squadre molto offensive che proveranno a dominare il gioco". 

Vedi anche Europa League, Siviglia-Roma si gioca a porte chiuse Calcio Europa League, Siviglia-Roma si gioca a porte chiuse Quanto all'emergenza coronavirus, la posizione dell'allenatore della Roma è chiara: "C’è qualcosa che è più importante del calcio ed è la salute delle persone". "Penso che in questi giorni verranno prese decisioni molto importanti e non dovrebbero essere prese solo dai rispettivi campionati, ma dovrebbero essere prese in collaborazione con la Uefa - ha proseguito -. Non possiamo fermare la Serie A e poi giocare Valencia-Atalanta. Il coinvolgimento della Uefa sarà molto importante per tutti i campionati".

"Non posso rivelare i segreti della mia squadra - ha spiegato Fonseca all'agenzia EFE - . Ma posso dire che non avremo paura di giocare e che affronteremo la sfida col Siviglia con rispetto ma senza timori". Poi qualche battuta sui singoli. "Pau Lopez è un grande portiere - ha spiegato il tecnico giallorosso -. E' uno dei migliori al mondo con i piedi. E' calmo e dà alla squadra molta fiducia e stabilità. E' uno dei migliori portieri d'Europa e sta attraversando un buon momento di forma". "Villar è un giovane che a abbiamo scoperto all'Elche - ha proseguito Fonseca -. E' un calciatore forte e coraggioso, già nel giro della nazionale U21. Sarà una delle grandi sorprese dei prossimi anni". "Carles Perez si sta adattando bene al calcio italiano - ha continuato -. Il calcio italiano è molto più tattico. E' un giovane di qualità di cui ci fidiamo molto e, se continua così, sarà un grande giocatore". Chiusura dedicata alle qualità di Patrick Kluivert: "Per me è come un qualsiasi altro giocatore. Un giovane con un grande talento". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments